Quale stile di meditazione è il migliore per te?

La Domanda da Farti Quando Non Riesci a Decidere (Potrebbe 2019).

Anonim
Ecco cosa dice la ricerca sui benefici di diversi tipi di meditazioni - Inoltre, tre domande da porre per trovare lo stile migliore per te.

Come il mio lungo l'amico e collega di tempo, il neuroscienziato Richie Davidson, e ho lavorato al nostro libro Altered Trits: Science Reveals How Meditation Changes Your Mind, Body and Brain , abbiamo esaminato migliaia di studi scientifici che rivelano l'impatto di meditazione. Non sorprendentemente, risulta che alcune forme di meditazione sono più efficaci nel promuovere il rilassamento mentre altre forme hanno un impatto maggiore sull'alleviare la depressione o gli effetti del trauma. Altri ancora migliorano la concentrazione, eppure altri tipi aumentano la compassione e la gentilezza.

Per scoprire qual è la pratica migliore per te, poniti queste tre domande:

1) Quali vantaggi stai cercando?Fai spero di rilassarti? Meglio? Sviluppare più equanimità? Migliora la tua salute? Consciamente o no, ognuno di noi viene in una pratica di meditazione con le nostre speranze o scopi.

2) Quale tipo di meditazione pratichi?La meditazione arriva in molte forme, con la consapevolezza il più noto in questi giorni, Ma non l'unico. Esistono altre forme di consapevolezza, come "intuizione" e il suo compagno comune, amorevole benignità. Poi ci sono metodi che usano i mantra, come la TM. Ci sono visualizzazioni guidate e pratiche del corpo mentale, come lo yoga, per citarne solo alcune.

3) Quanto spesso?Poi c'è la domanda su quanto mediti. Alcuni meditatori mantengono una pratica quotidiana di brevi sessioni che si adattano ad altre priorità di vita. Altri meditano principalmente in un contesto di ritiro, immergendosi in profondità durante giorni o settimane di pratica formale, o combinano la pratica quotidiana con ritiri occasionali. Alcuni continuano a praticare per decenni, altri per un breve periodo.

Perché chiedi queste domande?

Pensa al numero totale di ore di pratica meditativa che facciamo durante la nostra vita. Quella matematica conta: troviamo un effetto "dose-risposta", in cui più meditazione porta a una gamma più ampia di benefici. E allargarsi con una pratica quotidiana a lungo termine ha un effetto diverso dall'andare in profondità con le settimane di meditazione del ritiro.

La ricerca scientifica sulla meditazione si è notevolmente ampliata dagli esperimenti sui meditatori che abbiamo condotto negli anni '70. Allora c'erano solo due studi pubblicati di meditazione che potremmo citare. Oggi ci sono più di 6.000, con il maggior numero di persone che arrivano negli ultimi cinque anni - e la consapevolezza del singolo metodo più studiato.

Non devi essere un meditatore esperto a lungo termine per trarre benefici dalla meditazione.

In Altered Trattiesaminiamo i risultati degli studi migliori, l'uno per cento più alto. In particolare volevamo trovare prove che la meditazione crea effetti a lungo termine, effetti tratti duraturi piuttosto che effetti di stato a breve termine che svaniscono quando si interrompe la sessione di meditazione.

Le buone notizie? I migliori dati mostrano potenti effetti dalla meditazione fin dall'inizio. Più ore di pratica accumuli, più forti saranno i benefici.

Cosa dice la ricerca sui diversi tipi di meditazione

Torniamo alle mie domande iniziali: Perché meditare? Quale tipo di meditazione? Quanto ti eserciti? E ora, abbiniamo i tuoi obiettivi con quello che dice la ricerca sui diversi stili di mediazione:

  • Meditazione consapevole:Chiaramente, se il tuo obiettivo è aumentare la tua capacità di concentrarti e ignorare le distrazioni, la meditazione consapevole rafforza il cervello capacità di farlo. La consapevolezza ci rende anche più resistenti allo stress.
  • Riduzione dello stress basata sulla consapevolezza (MBSR):Non devi essere un meditatore esperto a lungo termine per trarre benefici dalla meditazione. L'amigdala, la parte di "lotta o fuga" del nostro cervello, è meno reattiva dopo una trentina di ore in otto settimane di pratica di riduzione dello stress basata sulla consapevolezza.
  • Meditazione amorevole-gentilezza:Con meditazione amorevole-gentilezza, solo sette ore totali in due settimane aumentano le connessioni nel cervello per empatia e sentimenti positivi. Questo impatto è abbastanza forte da mostrarsi al di fuori dello stato di meditazione.
  • Ritirata:La meditazione in un setting di ritiro ha un impatto diverso rispetto a una pratica quotidiana a casa - per esempio i meditatori che hanno fatto ritiri hanno un ritmo di respirazione più lento, un indicatore di un metabolismo più rilassato. L'establishment medico fu sorpreso dai risultati secondo cui i meditatori esperti riducevano i livelli di attività nei geni infiammatori dopo un ritiro di un giorno.

Ognuno di noi ha le proprie ragioni per meditare e noi facciamo le nostre scelte di quale forma praticare. La buona notizia è che se andiamo in profondità o in una pratica a casa, la meditazione ha profitti.

Meditatori al microscopio

Come la meditazione protegge il cervello che invecchia dal declino