Tre semplici abilità soft per fare l'abitudine al lavoro

Capacità Sociali: Quali Abilità Sviluppare e Come Farlo (Potrebbe 2019).

Anonim
Affinare le abilità che ti aiutano ad andare d'accordo con gli altri potrebbe essere la migliore mossa di carriera che puoi fare.

Pensa alle persone che più ammiri. Che qualità hanno? È probabile che i tratti caratteriali come essere empatici, degni di fiducia e un buon ascoltatore, o avere pazienza, un atteggiamento positivo e essere adattabili vengano in mente.

Le competenze informatiche segnalano che non solo puoi ottenere il lavoro, sei portare insieme le persone contemporaneamente.

Sorprendentemente questi tratti che aiutano le persone ad avere successo nella loro carriera non sono necessariamente quelli che fanno di te il miglior programmatore, numero di crunch o progettista. E queste "soft skill" non sono quelle tradizionalmente insegnate a scuola o nei programmi di formazione aziendale. Eppure, secondo gli esperti di previsioni economiche, sono esattamente le qualità che i datori di lavoro cercano sempre di più. Qualcuno che incarna queste abilità interpersonali di essere ,oltre alle competenze specializzate che fannonecessarie per svolgere il proprio lavoro, è altamente auspicabile nel mercato del lavoro di oggi. Segnala che non solo riesci a portare a termine il lavoro, ma allo stesso tempo riunirai le persone.

L'attenzione alle abilità interpersonali per la crescita professionale è la relatività nuova, ma sta diventando più comune. Esistono programmi online per sviluppare l'intelligenza emotiva e per imparare la comunicazione non violenta e consulenti (completa divulgazione: io sono uno di loro) che lavorano con i dipendenti per sviluppare queste competenze sul posto di lavoro.

Il successo professionale comprende sapere come fareil proprio lavoro e come esseresul lavoro. Avere il giusto mix di entrambi non solo ti renderà più occupabili, ma renderà l'esperienza di lavoro più piacevole per tutti. La buona notizia: non è così difficile da fare ed è assolutamente qualcosa che puoi fare da solo. Ecco tre semplici abitudini su cui puoi lavorare ora per migliorare il modo in cui ti presenti sul lavoro e l'impressione che fai sui tuoi colleghi.

1) Prestare attenzione a quando non si presta attenzione

Ecco un facile, luogo di partenza libero: basta notare quando non sei presente: la tua mente vaga in una riunione o accedi a Facebook per l'ottava volta oggi. Fare ciò costruisce consapevolezza del momento presente, o presenza. Più lo fai, più è facile. La tua mente va alla deriva, te ne accorgi, e gentilmente lo riporta indietro. Mentre sviluppi la presenza, gli altri intorno a te lo sentiranno.

2) Considera attentamente le tue parole

Inizia a prestare attenzione alle tue parole prima che lascino la bocca. Considerando i tuoi pensieri e le tue parole, anche brevemente, prima di condividerli, inizierai a sviluppare le capacità di discernimento ( Devo dirlo subito? ) e l'autenticità ( È davvero questo? cosa voglio dire? ). La tua comunicazione sarà più chiara e guadagnerai la fiducia dei tuoi colleghi per essere attenti e onesti: due abilità di persone di tutto rispetto e di successo.

3) Sii reale

Scopri cosa succede quando chiedi supporto. La vulnerabilità è molto sottovalutata.

Esercitati a dire "Non so" quando non lo sai e "Ho bisogno di aiuto" quando hai bisogno di aiuto. Nota quando senti il ​​bisogno di sapere tutto e agire da solo. Scopri cosa succede quando chiedi supporto. La vulnerabilità è sottovalutata. Permettendo a te stesso di essere vulnerabile e dicendo: "Non lo so", fa risparmiare tempo ed energia: si arriva immediatamente al problema principale. Aiuta anche a creare fiducia tra i colleghi quando chiedi assistenza o informazioni e permetti loro di supportarti. Inoltre, invita gli altri a essere vulnerabili, incoraggiando un'atmosfera di gruppo in cui le persone sentono che i loro colleghi hanno le spalle.

Questo articolo è apparso nel numero di dicembre di magazine.

Come creare spazio per Rapporti di lavoro socialmente intelligenti

Come sei emotivamente auto-informato Sei