Fase uno: imparare alcune cose riguardo alla consapevolezza

Noi insegnanti produciamo servi (Pietro Ratto sulla scuola di oggi) (Potrebbe 2019).

Anonim
Come genitori, sperimentiamo lo stress in varie occasioni durante il giorno, sia durante una routine mattutina frenetica, un rituale di andare a letto in fretta, o una guida silenziosa a scuola. Ma la consapevolezza può aiutare in molti modi, dice lo psicologo Raelynn Maloney.

Vogliamo tutti vedere felici i nostri figli. Non solo vogliamo che provino una vera felicità nella loro vita quotidiana, è bello sapere di aver contribuito a questo. Sfortunatamente, la nostra stessa lotta per sperimentare la felicità rende difficile essere una buona guida per i nostri figli. È quasi impossibile trasmettere a nostro figlio qualcosa che non possediamo già noi stessi.

Il tipo di felicità a cui mi riferisco qui va oltre le facce felici che inevitabilmente affiorano durante le feste di compleanno oi ghigni allegri che vediamo a Natale. La vera felicità sottostante è più profonda dell'eccitazione mostrata quando il nostro bambino riceve l'ultimo gadget o gli abiti della marca. Questa eccitazione offre al nostro bambino un assaggio di felicità. Un temporaneo felice o stato di essere che spesso può sembrare così bello che se ne ha abbastanza ne inizia a scambiarlo per la cosa reale.

Beh, se la felicità genuina e duratura è ciò che ti piacerebbe vedere invece, non c'è momento migliore di adesso per fare uno sforzo cosciente per portare questo alla vita di tuo figlio. La vera felicità è qualcosa che un bambino non solo sente, ma può possedere e portare con sé in tutto ciò che dice e fa. Naturalmente, questo non significa che il tuo bambino avrà sempre un aspetto "felice", " La vera felicità è ciò che consente al bambino di sperimentare ed esprimere una gamma di emozioni (tristezza, rabbia, frustrazione, dolore, paura). Ma al centro il bambino felice vive il mondo come un luogo sicuro, si sente positivamente su se stesso (o se stessa) e non ha dubbi che lui (o lei) è degno di essere amato e curato.

Questo tipo di felicità, lo chiameremo Carried Happiness, è uno dei regali più preziosi che puoi dare a tuo figlio. Dandoglielo (o lei) è più facile di quanto pensi! La felicità trasportata si sviluppa quando il bambino sperimenta e interagisce con gli altri (incluso te). Viene tramandato in dosi attraverso la relazione genitore-figlio. I semi della felicità vengono piantati e crescono ogni volta che un'interazione con gli altri invia un chiaro messaggio: "Indipendentemente dai tuoi difetti, al centro, sei una brava persona e merita di essere trattata bene." Quelli che sembrano momenti insignificanti possono lasciare un'impronta significativa che facilita la felicità interiore del bambino.

Ogni genitore, incluso te, ha la capacità di avviare questo processo di crescita. Una volta che scopriamo come fare buon uso dei momenti quotidiani - in macchina, al telefono, durante una discussione, durante la storia, mentre fai il bucato, mentre stai facendo la spesa per la settimana - diventa una seconda natura.

Trovare le opportunità non è un problema, ma è il momento di sfruttare queste opportunità. Fino a quando non impareremo a svegliarci e ad ESSERE veramente nel momento, questa è una sfida. Invece, siamo spesso distratti dai nostri stessi fattori di stress. Diventiamo coinvolti nelle nostre stesse emozioni o bisogni emotivi. Ci sentiamo sopraffatti dalle molteplici richieste su di noi. Siamo genitore del pilota automatico perché è tutto ciò che abbiamo l'energia da fare. E, forse, l'autopilota è il modo in cui i nostri genitori ci hanno genitori.

Le distrazioni, le richieste e l'imprevedibilità dei bambini rendono quasi impossibile essere un genitore perfetto. La nostra società ci incoraggia persino a essere genitori distratti offrendo sempre più cose che ci distraggono quando dobbiamo essere presenti ai nostri figli. Ovviamente, nessuno sta torcendo il braccio per continuare questo ciclo. In effetti, puoi fare uno sforzo consapevole per iniziare a frequentare i bambini in modi nuovi, in modi più consapevoli. Fare questo sforzo cosciente può avere un effetto a catena che va ben oltre la felicità del bambino. Poiché la felicità cresce nel bambino, diventa un dono che (o lei) è quindi in grado di trasmettere agli altri durante la sua vita.

La consapevolezza è uno strumento straordinario e di cui tutti i genitori dovrebbero essere dotati. È l'unico strumento genitoriale che può aiutarti a creare, occuparti e utilizzare momenti quotidiani in modi che danno al nostro bambino l'esperienza della felicita '. La genitorialità consapevole ti dà la possibilità di fornire consapevolmente al bambino la sua dose giornaliera di felicità attraverso l'affermazione, la convalida, il rispetto, l'autenticità e la compassionevole interazioni.

Potresti già essere genitori consapevoli, almeno una parte del tempo. Ora è il momento di praticarlo più regolarmente, consentendo alla consapevolezza di diventare parte integrante della relazione genitore-figlio. Se sei pronto a invitare la consapevolezza nella tua vita, nella tua genitorialità e nella tua relazione con il tuo bambino, sei nel posto giusto. Imparare un po 'di consapevolezza è il primo passo per aiutare il tuo bambino a sviluppare e portare felicità. Iniziamo!

Fase uno: imparare alcune cose sulla consapevolezza

La consapevolezza sta rapidamente diventando un concetto familiare e ampiamente discusso. Sembra attirare le persone e attirare le parti in noi che desiderano (e stanno lottando per trovare) una vita più semplificata, più lenta; una vita che sembra appagante piuttosto che "completa".

Oggi puoi trovare centinaia di libri che incorporano il concetto di consapevolezza. Ci sono persino state una decina di scritti specifici sulla consapevolezza e sull'educazione dei figli. Iniziamo con l'apprendimento di alcuni fatti sulla consapevolezza.

  • La consapevolezza è un processo che esiste da molti, molti anni. Come la preghiera, il digiuno, la solitudine, la meditazione e lo yoga, la consapevolezza è una pratica contemplativa. Ha radici storiche che sono radicate nella cultura orientale e occidentale. Diverse tradizioni religiose - buddismo, induismo, islam, ebraismo e cristianesimo - hanno incorporato la pratica della consapevolezza come si sono sviluppate nel corso degli anni. * La consapevolezza ti permette di vivere nel momento presente. La verità è che il presente (questo momento in questo momento) è davvero tutto ciò che ognuno di noi ha. Ciò che è di fronte a te in questo momento è tutto ciò che devi lavorare quando si tratta di vivere e quando si tratta di genitori. La consapevolezza ti ricorda che tutto intorno a te e dentro di te è in continua evoluzione.
  • Gunaratana, un famoso scrittore ed educatore, ha descritto la consapevolezza in questo modo: "La consapevolezza è consapevolezza presente nel tempo. Si svolge nel qui e ora. Se stai ricordando il tuo insegnante di seconda elementare, questo è un ricordo. Quando ti rendi conto che stai ricordando il tuo insegnante di seconda elementare, è la consapevolezza. "
  • Il praticante di mindfulness buddhista, Thich Nhat Hahn, ha descritto la consapevolezza come" l'energia che ci aiuta ad essere al 100%. (È) l'energia della tua vera presenza. "
  • La consapevolezza è la capacità di prestare attenzione a ciò che è importante per te. Con la consapevolezza hai influenza su dove mettere la tua attenzione. Hai la capacità di scegliere ciò che vuoi prestare attenzione in ogni momento dato Quando qualcosa ti distrae da ciò su cui ti stai focalizzando, hai la capacità di riportare la tua attenzione su ciò che ritieni importante mettere a fuoco in quel momento.
  • La consapevolezza cresce mentre la dai tempo, attenzione e pratica: mentre pratichi la consapevolezza, la tua consapevolezza crescerà, diventerai più consapevole di te stesso, più consapevole degli altri e più consapevole del tuo ambiente, inizi a vedere cose che sono sempre esistite, ma non le hai mai notate prima.
  • La consapevolezza può essere praticata ovunque e in qualsiasi momento.La consapevolezza può essere praticata in molte forme.Da imparare come sedersi in meditazione per centrare consapevolmente te stesso respirando per praticare informalmente essere nel momento mentre si fa ogni cose come piegare il bucato o lavare i piatti. La consapevolezza riguarda l'imparare ad usare l'attenzione in un modo che arricchisce una situazione quotidiana.
  • Con la pratica quotidiana la consapevolezza diventa un modo di essere. La consapevolezza è un modo di essere più consapevoli (più attenti) e più impegnati nella vita. È un modo per essere più consapevoli di ciò che sta accadendo dentro e intorno a te in un dato momento. L'autore Jon Kabat-Zinn spiega che "Mindfulness non ci dà 'cosa' fare, ma ci dà 'un modo'." Un modo per ascoltare, un modo per prestare molta attenzione a ciò in cui crediamo importante, un modo per espandere la nostra visione. " Quando la consapevolezza diventa parte della tua vita quotidiana, cambia il tuo modo di pensare, percepire, sentire, comunicare e comportarsi in presenza del tuo bambino. Cambia il tuo modo di sostenere, incoraggiare, parlare e disciplinare il tuo bambino. Cambia radicalmente il modo in cui tu e tuo figlio vi relazioni l'un l'altro.
  • La consapevolezza cambia il modo in cui il bambino sperimenta e percepisce se stesso (o se stessa). Una delle relazioni più significative nella vita di tuo figlio è quella che condivide con te. Attraverso questa relazione, la visione di suo figlio su se stessa e sul mondo comincia ad emergere. Attraverso le tue interazioni (il modo in cui ti parli, il modo in cui ti comporti), tuo figlio prende informazioni e sentimenti che alla fine riescono a capire chi lui o lei sia, qual è il suo valore e valore, come il mondo lo tratterà, ciò che lui o lei può aspettarsi dagli altri, e come e se i suoi bisogni emotivi saranno soddisfatti. Stando attenti a questa relazione, il tuo bambino si avvicina di un passo alla sperimentazione di una vera felicità e cammina attraverso la vita con una sana visione di se stessa.
  • La consapevolezza arricchisce la tua vita. Oltre ad aiutare il tuo bambino a costruire un nucleo di felicità, la presenza mentale può arricchire la tua vita. Quando siamo consapevoli, possiamo portare calma a quei giorni e notti intensi che viviamo come genitori. La consapevolezza può ridurre lo stress che proviamo in certe parti della giornata come genitori: una routine mattutina mattutina, un rituale di andare a letto in fretta, una guida silenziosa a scuola. Può cambiare il modo in cui ti senti quando cerchi di aiutare con i compiti o le faccende domestiche ma di essere respinto o di essere ignorato quando cerchi di stabilire dei limiti con tuo figlio. La consapevolezza è stata dimostrata in molti studi per alleviare una varietà di disturbi fisici ed emotivi. Incoraggia la crescita emotiva, facilita il movimento verso la ricerca del tuo sé autentico (la persona che sei al centro!).

La consapevolezza può emergere nella forma di atteggiamenti, comportamenti, pensieri, persino rituali in cui decidi di impegnarti. In realtà mindfulness non è solo qualcosa che puoi praticare, ma è qualcosa che hai, qualcosa in cui credi e qualcosa che inizierà a venire naturalmente più pratichi. Se la consapevolezza ti sembra complessa, ti assicuro che è più complesso spiegarlo che praticarlo.

Conoscere intellettualmente la presenza mentale (nelle nostre teste) non è così utile come praticarlo (vivendolo). Solo con la pratica sarai in grado di integrare pienamente la consapevolezza nella tua vita emotiva, comportamentale, fisica, mentale e spirituale. Attraverso la pratica, attingerai a un " in-the-momento " modo di vivere e imparare a creare consapevolmente momenti con il bambino che facilitano il suo (o suo) sviluppo sano. Con la consapevolezza come aspetto fondamentale della tua genitorialità avrai un impatto molto più positivo sul tuo bambino rispetto a quando sei genitore con il pilota automatico. Invitare la consapevolezza nella tua vita e diventare un genitore più consapevole è uno dei più grandi doni che puoi dare a te stesso, al tuo bambino e al mondo. Non c'è momento migliore di adesso per iniziare.


Raelynn Maloney, PhD, è uno psicologo con licenza a Littleton, in Colorado. Nella sua pratica le piace insegnare, scrivere e presentare argomenti relativi alla genitorialità e alla crescita personale. I suoi momenti preferiti al di fuori del lavoro sono trascorsi con le sue due figlie giovani. Il suo sito web è APlace:… una buona vita inizia con buoni rapporti…