I segreti per cablare un cervello più felice

7 SECRETOS PARA SER FELIZ - MARIO ALONSO PUIG / Superación Personal. (Giugno 2019).

Anonim
Imparare a dare più amore a noi stessi è una pratica chiave che, trasformata in un'abitudine, diventa una fonte di felicità e resilienza.

Uno dei segreti per cablare il nostro il cervello verso la felicità sta nella semplice comprensione che ciò che pratichiamo e ripetiamo comincia a diventare più automatico.

Chiamalo un'abitudine di felicità o di resilienza ed è qualcosa che chiunque può creare. Il fatto è che tutti noi abbiamo pensieri e comportamenti nella nostra vita che influenzano stati di infelicità o felicità. Mentre il cervello si presta a prestare attenzione agli stimoli negativi per tenerci al sicuro, partecipiamo attivamente alla nostra salute e al nostro benessere e possiamo coltivare un cervello più felice e più resiliente.

Per aiutarci davvero a raggiungere la radice di tutti elementi necessari per fare della felicità una pratica, ho fatto la mia ricerca. Ho intervistato oltre 20 persone di tutto rispetto e talento nel campo della felicità e del benessere come Sharon Salzberg, Byron Katie, Dan Siegel, Rick Hanson, Jack Kornfield, Tara Brach, Dan Harris, Kelly McGonigal e molti altri. Volevo sapere qual era la loro definizione di felicità e scoprire i modi pratici in cui possiamo farlo diventare vivi.

Questo è il Uncovering Happiness Symposiumonline che si è svolto all'inizio di luglio.

Ecco un suggerimento per iniziare che proviene dal Daily Now Momentsche molte persone ricevono nella loro casella di posta:

"Una delle cose che possiamo dare nella vita è l'amore per noi stessi. Non è sempre facile, ma è necessario sentirsi bene. Considera oggi, qual è un modo in cui puoi dare amore a te stesso? Forse si sta prendendo una vacanza dal critico interiore per un giorno, indulgendo a una festa che di solito non ti dai il lusso di, o forse semplicemente mettendoti la mano sul cuore e inneggiando la tua mente per sempre augurandoti di essere felice,per essere sicuri, per essere sani e per liberarsi dalla paura. "

Questo può sembrare così semplice, eppure è così potente.

Imparare a dare più amore a noi stessi è una pratica chiave che, una volta trasformata in un'abitudine, diventa una fonte di felicità e di resilienza.

Mentre i nostri cervelli sono incredibilmente complessi e misteriosi in qualche modo, sono anche abbastanza semplici in altri modi. Segui il processo di condizionamento. Non ci vuole un chirurgo del cervello per capire a questo punto perché un cane sbava al suono di una campana dopo che è stato introdotto al cibo per cani numerose volte. Questo è il classico racconto pavloviano.

Nel Uncovering Happiness Symposium , Sharon Salzberg, una figura di spicco nel campo della compassione, parla dei piccoli modi in cui possiamo portare la compassione nel lavoro e nella vita domestica. Chiama la compassione "donazione".

In questo stesso filone, quando pratichiamo e ripetiamo introducendo modi per amare noi stessi in determinati contesti, i contesti stessi diventano spunto affinché ciò avvenga automaticamente.

Prendi un momento per davvero considera questa domanda. Come sarebbero i giorni, le settimane e i mesi a venire per te se amare te stesso fosse più naturale?

La tua pratica oggi

Tratta questo come un esperimento per la prossima settimana; considera ciò che amare te stesso significa per te. Quindi inizia a cospargere di più nella tua giornata come una pratica per la prossima settimana. Metti da parte i tuoi giudizi e sii curioso.

Che cosa ti insegna la tua esperienza?

Cinque altre pratiche basate sulla scienza per la felicità quotidiana

Prova queste cinque pratiche per la felicità quotidiana.

Questo articolo apparve originariamente su Mindfulness & Psicoterapia