Un momento alla volta

UNA PRETA ALLA VOLTA (REMIX) - Concetta Schiavone feat. Fluido (Potrebbe 2019).

Anonim
Vidyamala Burch offre pratiche di consapevolezza per far fronte alle esperienze di dolore e sofferenza.

Sono una donna di quarantacinque anni che ha subito un infortunio alla spina dorsale trent'anni fa in un retaggio di paraplegia parziale e dolore fisico continuo. Naturalmente è stato difficile vivere con questa esperienza, ma circa venti anni fa ho avuto un'esperienza significativa che ha cambiato radicalmente la mia prospettiva sulla vita e mi ha immerso nella meraviglia di vivere nel "momento presente".

Ero in un intenso reparto di cura al momento, con un acuto deterioramento della mia condizione. Ero costretto a letto da diversi mesi e non ero in grado di sedermi, ma in quell'occasione mi ero sottoposto a una procedura diagnostica che mi costrinse a sedermi per diverse ore dopo. Durante questa lunga notte di intenso dolore mi sentii scivolare verso il limite della pazzia.

Ho passato ore con due voci interne bloccate in combattimento - una voce convinta che non potevo rimanere sano di mente fino al mattino e l'altro mi voleva fare. Fu un'esperienza incredibilmente intensa, fragile, da spezzare il cuore.

Poi, improvvisamente, la mia esperienza cambiò completamente quando sentii una voce interiore silenziosa che diceva: "Non devi passare fino al mattino; devi solo superare il momento presente. " Era come un castello di carte che crolla, rivelando lo spazio che era sempre stato presente, se solo avessi potuto riconoscerlo. La mia esperienza cambiò immediatamente da uno stato tormentato, contratto a uno che era morbido e ricco, nonostante il dolore fisico. In quel momento di relax nel momento presente, così com'ero, intuitivamente sapevo di aver assaggiato qualcosa di vero.

In seguito ho trovato un modo di dare un senso a questa esperienza attraverso gli insegnamenti del Buddismo e ho passato gli ultimi 20 anni allenando il mio cuore e la mia mente, usando la meditazione e la consapevolezza. Negli ultimi anni ho fondato un progetto chiamato Breathworks, insieme a due colleghi che sono esperti meditatori, dove insegniamo la pratica della meditazione e della consapevolezza ad altri che vivono con dolore e malattia.

Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti e suggerimenti tratti dal metodi che ho sviluppato che ti dispiacerebbe trovare utile se stai vivendo con disagio o dolore. Si prega di esplorare questi come si desidera, insieme ad altri trattamenti o terapie che si possono ricevere. La pratica della mindfulness può "integrare" la medicina convenzionale in modo utile.

La prima cosa è imparare a distinguere tra sofferenza primaria e secondaria. La sofferenza primaria è qualsiasi spiacevole sensazione fisica che potresti provare come conseguenza di malattia, infortunio, stanchezza, ecc. Potresti non essere in grado di fare nulla riguardo a questo livello di sofferenza e il compito è accettarlo e fare pace con esso nel miglior modo possibile.La sofferenza secondaria è l'angoscia umana che tutti noi sperimentiamo come reazione alla sofferenza primaria: sentimenti come rabbia, paura, depressione, ansia e disperazione che istintivamente accumuliamo in cima a qualsiasi sensazione o evento spiacevole in una fitta rete di reattività. Con la consapevolezza, o consapevolezza, possiamo imparare a modificare e ridurre queste 2 esperienze di sofferenza secondaria. Ciò può migliorare notevolmente la nostra qualità di vita, anche se la sofferenza primaria rimane invariata, o addirittura peggiora.

I suggerimenti che seguono mirano ad aiutarti ad accettare la tua sofferenza primaria ea ridurre la tua sofferenza secondaria.

& diams; Vedi se riesci a rimanere nel momento presente il più possibile. Ogni volta che noti che la tua mente ha vagato nel futuro o nel passato, gentilmente riportala indietro. Questo non significa che non puoi pensare al passato o al futuro, ma cerca di non lasciarti coinvolgere da questi pensieri.

& diams; Indaga sul processo che chiami "dolore". Noterai che è in realtà una massa di sensazioni, non una cosa. Imparare a conoscerla come esperienza reale e sentita, piuttosto che lasciarsi prendere dai pensieri. Nota come cambia sempre da una sensazione all'altra, indipendentemente da quanto possa essere denso e solido.

& diams; Spostati verso il dolore. Vedi se riesci ad ammorbidire attorno a qualsiasi resistenza che potresti provare nei suoi confronti. Questo è contro-intuitivo, ma se si tenta di ignorarlo o spingerlo via, urlerà più forte. Usa il respiro per aiutare con questo (vedi la meditazione che segue).

& diams; Gentilezza e gentilezza sono fondamentali. Tratta il dolore come trattare una persona cara ferita. Vedi se riesci a trovare un tenero atteggiamento di cuore

e diami; Una volta che hai dolcemente riconosciuto il dolore, puoi allargare il tuo campo di consapevolezza per cercare qualsiasi piacere che sta succedendo nel momento. Osserva esperienze come il sole sulla pelle, stare con una persona cara, notare i fiori accanto al letto ecc. Ci sarà sempre qualcosa di piacevole nella tua esperienza, non importa quanto sottile. Lascia che il dolore sia solo una delle diverse cose di cui sei a conoscenza al momento.

& diams; Con questo atteggiamento onesto e tenero verso tutte le sfumature di esperienze fisiche, emotive e mentali nel momento presente, puoi scegliere come reagire alle cose. Questo è il punto della creatività: il modo in cui rispondiamo / agiamo in questo momento crea le condizioni per il momento successivo. Puoi sempre inserire un momento di scelta, non importa quanto tu sia andato giù in angoscia e angoscia. Ogni momento può essere un'opportunità di apprendimento se torniamo alle sensazioni reali del momento presente piuttosto che perdersi in pensieri e reazioni. Vedi se puoi lasciare che sia il dolore sia il piacere si tengano in questa ampia prospettiva: né contrarsi strettamente al dolore né aggrapparsi strettamente al piacere. Lascia che tutte le sensazioni nascano e svaniscano momento per momento.

e diami; Per riassumere: In sostanza stai imparando tre abilità:

Avanzare verso il dolore con un atteggiamento gentile e gentile, sperimentandolo come sensazioni che cambiano momento per momento.

& middot; Quindi allargare la consapevolezza del momento per includere / abbracciare anche le dimensioni piacevoli.

& middot; Sulla base di questa ampia, ricca e più ampia esperienza del momento, fai delle scelte su come rispondi a ciò che incontri. Stai imparando a "rispondere" piuttosto che a "reagire". Ciò può arricchire enormemente la tua esperienza di vita, anche quando si vive con dolore / malattia.

Pratica di meditazione guidata

(Potrebbe piacere a qualcuno leggerti questo o dettarlo su un nastro o CD.)

Per cominciare, assicurati che il corpo sia nella posizione più comoda possibile, seduto su una sedia o sdraiato sul letto o sul pavimento. Lascia che il peso del corpo si stabilizzi verso la terra, fai alcuni respiri più profondi e lascia andare un po 'di più su ogni respiro.

Ora lascia che il respiro si assesti e trovi il suo ritmo naturale, lasciando che il respiro respirare se stesso. Cerca di non interferire con questo processo e nota come il corpo si muove in risposta al respiro: il torace si espande e si rilassa, il ventre sale e scende. Se il tuo respiro è influenzato in qualche modo dalla tua malattia o dal tuo dolore, allora annotalo con una consapevolezza gentile e gentile. Prova a lasciare andare qualsiasi idea su come pensi che dovrebbe essere, e riposa solo con la consapevolezza di come sono effettivamente le cose per te in ogni momento.

Pausa

A volte può aiutare a includere un'immagine con un Senso del respiro: puoi immaginare un'onda che fluisce sulla spiaggia, girando e scendendo di nuovo verso il mare, notando come il movimento del respiro abbia un ritmo molto simile a questo. Oppure potresti avere un'altra immagine che trovi evocativa e calmante. Usa la tua immaginazione a modo tuo per aiutare la mente e il corpo a sistemarsi attorno al respiro.

Pausa

Nota come ogni respiro è unico, come nessun respiro è uguale all'altro. Notare la consistenza, la qualità e la durata di ogni respiro. Se noti il ​​corpo o la mente che si irrigidiscono intorno alla tua esperienza, nel notare puoi tranquillamente lasciarti andare senza giudizio. Fai questo più e più volte, se necessario, con una consapevolezza gentile e gentile.

Includi qualsiasi dolore o disagio nel tuo corpo nel tuo vasto campo di consapevolezza. Molto spesso resistiamo alle sensazioni di dolore o disagio, e questo porta solo a più tensione, più dolore e più disagio. Usa il respiro per ammorbidire i bordi duri attorno al dolore e consentire una tenera e delicata consapevolezza per permeare l'inspirazione e l'espirazione. Mentre usi il respiro per ammorbidire la resistenza al dolore o al disagio, puoi notare come l'esperienza del dolore sia in effetti una massa in continua evoluzione di sensazioni diverse. Sperimenta come nasce e passa via momento per momento.

Pausa

Ora puoi ampliare ancora di più la tua esperienza per invitare le piacevoli dimensioni del tuo campo di consapevolezza. Potrebbero essere molto sottili, come il formicolio alle dita, una sorta di piacere intorno al respiro, o forse il sole splende attraverso la finestra 4 sulla pelle. A modo tuo esaminando tutta la tua esperienza e notando piccoli momenti di piacere, non importa quanto fugace: sorgere e cadere in ogni momento.

Potresti notare che ogni momento della vita contiene elementi dolorosi e elementi che sono piacevoli. Questo è il modo in cui le cose sono in questo mondo per tutti. Osserva la tendenza a indurirsi contro il dolore e ad afferrare dopo il piacere, e nel notare rilassati nel vasto campo della consapevolezza.

Pausa

Ora allarga ulteriormente la tua consapevolezza per includere la consapevolezza degli altri. Diventa consapevole del fatto che tutta l'umanità sperimenta un misto di dolore e piacere momento per momento in modo molto simile a quello che fai tu. Le storie delle nostre vite sono uniche, ma la gamma dell'esperienza e delle emozioni umane di base sarà molto simile. Tutti noi abbiamo speranze e sogni, paure e rimpianti, non importa dove viviamo, la nostra età, colore o ricchezza. In questo modo possiamo permettere alla nostra esperienza di dolore e malattia di diventare un momento di empatia per gli altri che stanno soffrendo o che sono malati, piuttosto che un momento di isolamento. Tutta la vita soffre in un modo o nell'altro. Tutta la vita sperimenta piacere in un modo o nell'altro.

Allo stesso modo in cui hai inspirato il respiro con una gentile consapevolezza verso la tua esperienza, ora puoi consentire a una gentile consapevolezza di permeare l'inspirazione e l'espirazione mentre tu pensa agli altri Forse puoi avere la sensazione di respirare il mondo intero - tutta la vita che respira come onde sull'oceano. Alzarsi e cadere. Lascia che il senso degli spigoli della separazione si ammorbidisca, lasci entrare il senso di tutto ciò che condividiamo e un sentimento di connessione con tutta la vita mentre ti siedi o giace qui riposando tranquillamente con il respiro momento per momento.

Riposa con questa qualità di consapevolezza per tutto il tempo che ti sembra appropriato per te in questo momento.

Pausa

Ora, nel tuo tempo, concludi la meditazione. Ritorna alla piena consapevolezza del corpo sdraiato sul letto o seduto sulla sedia. Sentiti in stretto contatto con la terra. Sintonizzati sui movimenti del respiro nel corpo e gradualmente esternalizza la tua consapevolezza. Quando sei pronto apri delicatamente gli occhi, prendi ciò che ti circonda e coinvolgi nuovamente il giorno. Vedi se riesci a portare con te questa qualità di consapevolezza nella tua vita man mano che si sviluppa momento per momento.

Quando pratichi la meditazione è importante lasciar andare la brama di un determinato risultato, ad esempio una riduzione del dolore. Il dolore può andare avanti per molto tempo! Questo non significa che hai fallito o non hai meditato correttamente. È solo il modo in cui le cose sono quando uno è malato o ha un corpo ferito. Non c'è bisogno di biasimo o giudizio. Ma ricorda che anche se il corpo è doloroso e malato, la mente e il cuore possono sperimentare momenti di pace e calma, persino un senso di libertà. La meditazione può guidarci attraverso la porta verso questi momenti e insegnarci come riposarci con un cuore onesto.