Come abbassare il nostro cervello "What If"

Tus deseos te están esperando por Alicia Sánchez (Potrebbe 2019).

Anonim
Quando la paura prende il sopravvento sul nostro cervello, tendiamo a concentrare tutta la nostra attenzione sui rischi e sugli scenari peggiori. Ecco come abbassare il rumore.

L'anno scorso ho scritto un articolo intitolato "Come insegnare ai tuoi bambini sul cervello" che speravo che alcuni dei miei amici potessero vedere… fino ad oggi, è stato letto più di 100.000 volte.

Continuo a ricevere e-mail da parte di persone di tutto il mondo, commentando le mie idee e condividendo le loro. Molti adulti mi dicono che non si rendevano conto che il loro cervello funzionava nei modi che ho descritto e che avere questa nuova comprensione li ha davvero aiutati. Una delle idee che ha risuonato nelle persone è che nominare le emozioni e le funzioni cerebrali può aiutarci a capire meglio il cervello. Concentriamoci su ciò che ho chiamato "Frightened Fred" (che potresti chiamare Frieda, Froggy o qualsiasi altro nome creativo che riesci a pensare).

La paura ha il controllo del volume sui tuoi pensieri:

La parte del nostro cervello progettato per tenerci al sicuro è Frightened Fred (insieme ai suoi amici Big Boss Bootsy e Alerting Allie) che possono attivare la nostra risposta 'lotta' o 'volo'. Questa parte del cervello è stata brillantemente efficace nella sopravvivenza dell'umanità, ma a volte può anche intralciare la nostra vita quotidiana. Siamo diventati GRANDI nell'ascoltare Fred spaventato e scoprire le potenziali insidie ​​ad ogni svolta: "Quella persona al supermercato mi ha appena dato uno sguardo dubbioso?" "Quel tipo è un po 'troppo vicino ai miei figli?"

Siamo pronti ad occuparci della nostra stessa sopravvivenza e di quella della nostra primavera. Alcuni giorni, Fred alza il volume e concentriamo tutta la nostra attenzione su questi rischi, potenziali pericoli, guasti e scenari peggiori.

Possiamo essere bravi ad analizzare perché siamo ansiosi o tristi. Ma quando siamo felici, spesso non ci fermiamo a riflettere sul perché. Soprattutto perché quando stiamo vivendo emozioni positive, è un segnale che tutto va bene nel mondo; possiamo rilassarci e divertirci.

A volte ascolto la paura. A volte no.

Di recente, sono stato invitato a parlare ad una grande conferenza il prossimo anno. Sono uscito dal telefono con le vertigini per l'eccitazione. Mi sedetti con un enorme sorriso sulla mia faccia e permisi ai sentimenti di lode autocelebrativa di venire inondando. Tranne loro no. Fred ha iniziato a fare un'apparizione. "E se commettessi un errore terribile?" "Che cosa succede se mi trovo sul palco?" "E se cito la ricerca di qualcuno e quella persona è effettivamente lì, e mi dicono che ho sbagliato tutto?"

"E se…?" "E se…?"

Lascia che rallenti. Fred vede la potenziale minaccia di una grande folla che mi guarda. Fred decide di avvertirmi: "Non farlo, finirà in lacrime!"

A volte ascolto Fred (ricordo che sta cercando di tenermi al sicuro) ea volte viene messo a tacere da Problem Solving Pete and Calming Carl.Dicono cose del tipo: "Ma qual è il meglio che potrebbe succedere?" E "Se lo scenario peggiore dovesse accadere, starai ancora bene - tranne forse per la piantatura del viso, potresti aver bisogno di assistenza medica per quello."

Come impariamo a ridurre il ronzio della non positività della negatività basata sulla paura?

Ecco un modo: Gratitudine

Nella recensione di gratitudine di Woods, Froh e Geraghty spiegano la gratitudine come "notare e apprezzare il positivo nel mondo". Ciò potrebbe includere: l'apprezzamento dell'aiuto di altre persone; sentimenti di stupore quando vediamo qualcosa di sorprendente; concentrandosi sul positivo nei momenti "qui e ora"; o un apprezzamento che sale dalla comprensione che la vita è breve.

Esprimere gratitudine fornisce un percorso verso emozioni più positive. Anche le persone che esprimono più gratitudine hanno una salute fisica e psicologica migliore.

Lascia che ti presenti Grateful Gerty, rappresentante della gratitudine del nostro cervello. La ricerca ci dice che costruire la forza di Grateful Gerty è associato a tutta una serie di benefici. Gerty può far abbattere Fred spaventato e ridurre l'ansia. Esprimere gratitudine fornisce un percorso verso emozioni più positive. Anche le persone che esprimono più gratitudine hanno una salute fisica e psicologica migliore.

Robert Emmons è uno dei principali ricercatori di gratitudine del mondo. Ecco cosa dice dei benefici della gratitudine:

"Abbiamo studiato più di mille persone, di età compresa tra gli otto e gli 80 anni, e abbiamo scoperto che le persone che praticano gratitudine segnalano costantemente una serie di benefici:

Benefici fisici di gratitudine:

  • Sistemi immunitari più forti
  • Meno infastiditi da dolori e dolori
  • Pressione sanguigna inferiore
  • Fai più esercizio fisico e prenditi più cura della loro salute
  • Dormi più a lungo e sentiti più riposato al risveglio

Psicologico benefici della gratitudine:

  • Livelli più alti di emozioni positive
  • Più vigili, vivi e svegli
  • Più gioia e piacere
  • Ancora ottimismo e felicità

Vantaggi sociali di gratitudine:

  • Più utile, generoso e compassionevole
  • Più indulgente
  • Sentirsi meno soli e isolati
  • Più estroversi

Come funziona la gratitudine?

Quando cerchiamo cose per cui essere grati, il neuroscienziato Alex Korb spiega che questo si attiva la parte del nostro cervello che rilascia la dopamina (l'ormone del benessere) e può anche aumentare il sierot onin production (bassi livelli di questo neurotrasmettitore sono associati alla depressione).

La gratitudine può cambiare le nostre abitudini di pensiero. Individuare regolarmente le cose buone nella nostra vita può anche rendere più probabile che (anche quando non li stiamo cercando) vediamo più aspetti positivi.

E la gratitudine funziona anche a livello sociale. Può aiutarci a sentirci più connessi agli altri, il che a sua volta può migliorare il nostro benessere.

Un modo semplice per rafforzare la gratitudine:

Prendi un diario e, prima di andare a dormire ogni notte, scrivi 3 cose che è andato bene quel giorno e perché pensi che siano andati bene. Continua a farlo per una settimana. Ecco.

Quando ho letto per la prima volta la ricerca sulla gratitudine, mi sono sentito come se mancassero alcune pagine. "Così, hanno scritto delle cose per cui erano grati, e poi loro…"? Ma no. È davvero così semplice.

Come sottolineano Froh e Bono, possiamo essere bravi ad analizzare perché siamo ansiosi o tristi. Ma quando siamo felici, spesso non ci fermiamo a riflettere sul perché. Soprattutto perché quando stiamo vivendo emozioni positive, è un segnale che tutto va bene nel mondo; possiamo rilassarci e divertirci.

Tenere un diario di gratitudine ci consente di concentrarci sulle cose positive. Ci insegna come rafforzare la capacità di Gerty di individuarli in primo luogo e come assaporarli. Alcune persone temono di non essere in grado di trovare qualcosa di cui essere grati. Anche se è vero che alcuni giorni la ricerca potrebbe essere più difficile che su altri, Korb ci ricorda che "non è la gratitudine a trovare più importante; Ricorda di guardare in primo luogo. "

Ci saranno sempre cose più importanti della gratitudine.

Gli animali domestici dovranno portarli dai veterinari, i rapporti dovranno essere finiti, i bambini avranno bisogno di mangiare, le tazze avranno bisogno di essere pulite… la gratitudine può rapidamente cadere nella lista delle cose da fare. Ma questa è la sfida con l'adozione di un approccio proattivo al benessere. È difficile stabilire delle priorità in quanto non puoi vedere facilmente le cose che stai impedendo. Ma ecco la posta in gioco:

  • Potresti prevenire l'insorgenza di depressione o ansia.
  • Potresti spingerti più in alto nello spettro del benessere verso il prosperare.

Ma scientificamente, è molto difficile dimostrare tutto di questo.

Perché dovresti essere uno scienziato del tuo mondo:

Proprio come sappiamo perché è buono mangiare sano ed esercitare, la mia missione è quella di aiutare a condividere la ricerca sui modi in cui tutti possiamo prenderci più cura del nostro benessere Voglio che le persone abbiano accesso a metodi basati sull'evidenza per migliorare la loro salute mentale.

Alcune di queste idee potrebbero funzionare per voi, alcune potrebbero non esserlo. Quindi, quello che ti incoraggerei a fare è: diventare uno scienziato della tua stessa vita, e se decidi di provare a tenere un diario di gratitudine, osserva come ti senti.

E forse, solo forse, Gerty lo farà diventa più forte.