Come applicare la consapevolezza al processo creativo

IL PROCESSO CREATIVO DELLA LEGGE DI ATTRAZIONE (Potrebbe 2019).

Anonim
La chiave per ottimizzare il processo creativo è il bilanciamento delle reti cerebrali.

Quando il co-fondatore della London School of Economics Graham Wallas scrisse The Art of Thoughtnel 1926, ha delineato un quadro classico per allenare le nostre menti nell'arte del processo creativo. Più di mezzo secolo dopo, molti scienziati definiscono la creatività come "produrre qualcosa di nuovo e utile", e abbiamo una comprensione molto più ricca delle basi cognitive e neurali della creatività. Ma ciò che sembra rimanere dalla struttura di Wallas è questo: la creatività richiede libertà e costrizione nei nostri pensieri.

La neuroscienza applicata - un modo elegante per dire "come usare la conoscenza delle neuroscienze nella vita reale" - ci aiuta a capire come praticare il processo creativo. E si scopre che quando si abbattono i processi cerebrali coinvolti nella realizzazione creativa, diventa chiaro che la consapevolezza va di pari passo con la creatività. In realtà, ci sono in realtà modi scientifici per applicare la consapevolezzaal processo creativo. Per prima cosa, esaminiamo gli ingredienti chiave per il processo creativo.

Quattro fasi del cervello creativo

Il cervello è come un'orchestra, con sezioni diverse che suonano in sincronia in momenti diversi. L'equilibrio è tutto - troppo forte, troppo morbido, fuori sincrono o stonato, e non suona abbastanza bene. La chiave per ottimizzare il processo creativo è il bilanciamento delle reti cerebrali.

  1. Preparazione:In primo luogo, è necessario creare una vasta gamma di idee, usando il pensiero divergente: il parto libero di idee diverse collegate al compito creativo a mano. Il pensiero divergente si basa sul calmare la rete di controllo cognitivo, che consente alla rete di modalità predefinita, il sistema di realtà virtuale del cervello, di vagare più liberamente. Questo è il momento di usare l'immaginazione, raccogliere informazioni e non essere timido nell'essere disordinato e casuale.
  2. Incubazione:Ad un certo punto hai più idee possibili, ed è ora di andare offline. Dormi, fai surf, cucina, goditi la vita mentre il cervello si occupa automaticamente di organizzare la memoria e prepara il terreno per l'intuizione creativa.
  3. Illuminazione:Quindi, l'Aha! il momento arriva improvvisamente e inspiegabilmente. Questo è il vero momento di intuizione creativa quando le idee estranee e inconsce sono improvvisamente collegate tra loro, portate alla nostra coscienza per sempre brevemente dalla rete di salienza, che rileva e coglie immediatamente quel piccolo scintillio nel nostro oceano di pensieri.
  4. Verifica:Finalmente arriva il controllo di realtà per la nostra brillante ma cruda intuizione. Questo ultimo passo richiede un pensiero convergente - utilizzando meno l'immaginazione e più del controllo cognitivo e delle reti attentive per la valutazione analitica, per affinare un'idea in qualcosa di nuovo e utile.

Come aiuta la consapevolezza?

Equilibrio tra le reti "freestyle" e "control" sono estremamente importanti e non solo per la creatività. Sì, l'improvvisazione jazz e rap implica il "rilascio di controllo", ma esattamente nella quantità giusta e bilanciata con le aree di "autoespressione" per produrre risultati creativi. Abbiamo bisogno anche delle nostre reti di controllo: una totale mancanza di controllo del cervello frontale è collegata alla schizofrenia, all'uso di sostanze e alla depressione.

La pratica della consapevolezza è la chiave di questo equilibrio.

La meditazione rafforza sia le reti di freestyle che di controllo, ma, cosa ancora più importante, rafforza anche una terza rete-la rete di salienza, che mantiene l'equilibrio delle prime due reti decidendo quale è attivato e quando.

Come applicare la consapevolezza al processo creativo

Preparazione : La meditazione consapevole aumenta il pensiero divergente. Questa parte richiede molto apprendimento. Prova a meditare prima delle sessioni di brainstorming e di ideazione in modo da essere meno distratto, completamente concentrato e in grado di produrre idee approssimative di qualità superiore.

Incubazione : La consapevolezza è particolarmente utile per questa fase importante e spesso sottovalutata. Molte persone trovano difficile andare offline, rilassarsi e smettere di ossessionare. Anche una breve meditazione di consapevolezza può calmare i pensieri che ti distraggono, ridurre l'ansia o lo stress e aiutarti ad entrare in uno stato veramente freddo. Forse la tua grande idea potrebbe anche apparire durante la meditazione! Il punto è, non cercare di farlo accadere, si verificherà naturalmente. Il sonno e qualsiasi forma di pratica consapevole che non coinvolga il pensiero attivo del compito creativo è utile. La meditazione camminata è ottima per ridurre lo stress e l'ansia che possono sorgere quando "non fanno nulla". Rilassati e lascia che l'intuizione venga naturale!

Illuminazione : Quando pratichiamo la consapevolezza, siamo più chiari e possiamo vedere meglio i nostri pensieri. In altre parole, la consapevolezza aumenta la consapevolezza. Se una brillante intuizione appare in una mente confusa e rumorosa, potresti semplicemente perderla. Quindi, quando arriva il momento di intuizione, assicurati di ricevere un segnale chiaro.

Verifica : in questa fase, dove il velo della realtà è posto sopra la tua idea geniale, è importante rimanere concentrati, positivi e motivati senza essere sconfitto. Anche se il primo tentativo non ti dà i risultati che desideri, ogni volta si aggiunge a quello successivo. Esercitare e meditare durante il processo di perfezionamento. Ciò promuove l'attenzione e l'abilità durante il pensiero convergente, per scegliere i percorsi più innovativi ed efficaci per la soluzione.

Il processo creativo è una finestra sulle nostre tendenze cognitive - quanto bene stiamo conducendo l'orchestra - e una possibilità di praticare il non giudizio e auto-compassione, specialmente quando le cose non sono perfette. Persino i professionisti incoraggiano la perseveranza. In questo modo, bilanciare l'arte del processo creativo diventa anche un processo di bilanciamento delle nostre menti.