Ecco cosa è la consapevolezza (e non lo è) buono per

9 Realtà Psicologiche Su Noi Stessi Che Ignoravamo (Potrebbe 2019).

Anonim
Non risolverà tutti i problemi.

Mentre la consapevolezza non funziona necessariamente come proclama l'esagerazione, ci sono alcune cose che una buona consapevolezza pratica puòaiutare veramente. Comprendendo meglio quando la consapevolezza è l'approccio giusto, le risorse umane e i programmi di allenamento possono migliorare sia le prestazioni del leader sia il benessere dei dipendenti.

Mentre non dovresti credere a tutto ciò che senti della consapevolezza, ci sono, in effetti, i profitti di una meditazione abitudine.

La cosa complicata di cercare di interpretare la ricerca sulla consapevolezza è che molti studi che pretendono grandi cose per la consapevolezza sono meno rigorosi di altri, anche se potrebbero essere rivisti tra pari. Molti hanno controlli inadeguati o, come in un caso, il gruppo di test può essere adeguatamente paragonato a un gruppo che fa qualcos'altro (come l'esercizio), ma entrambi i gruppi mostrano effettivamente tassi di miglioramento simili.

Il neuroscienziato dell'Università del Wisconsin Richard Davidson e Ho usato i più rigorosi standard scientifici per vagliare il mare di pubblicazioni sulla consapevolezza e altri tipi di meditazione. Abbiamo scoperto che solo circa l'uno percento di quelle migliaia di articoli corrisponde agli standard d'oro per la ricerca medica (più su questo in Davidson e nel mio recente libro, Altered Trits: Science Reveals How Meditation Changes Your Mind, Body and Brain ). Questi solidi studi, tuttavia, rivelano che ci sono quattro benefici reali dalla presenza mentale: una maggiore attenzione, una maggiore calma sotto stress, una memoria migliore e una buona cittadinanza aziendale.

Diamo un'occhiata a come ognuno di questi lavori.

Maggiore attenzione

Gli studi sugli standard auree che abbiamo identificato mostrano che c'è meno mente che vaga e distraibilità tra coloro che praticano le normali routine di consapevolezza. Queste persone hanno mostrato una migliore concentrazione, anche quando si trattava di multitasking. Le implicazioni aziendali sono evidenti: maggiore produttività e minori lacune concettuali. Come un dirigente ha descritto il rischio di avere scarsa attenzione, "Quando la mia mente vaga in una riunione mi chiedo quali opportunità di business ho appena perso."

Per ottenere questo beneficio:prova tre sessioni di attenzione di dieci minuti durante il giorno. Metti tutto da parte per il momento e dedica tutta la tua attenzione al tuo respiro. Non cercare di controllarlo, solo percepire l'inspirazione completa e l'espirazione completa. Se noti che la tua mente è vagabondata, riportala semplicemente al tuo respiro e ricomincia dal respiro successivo.

Non giudicare te stesso per i tuoi pensieri in fuga - li abbiamo tutti. Quando inizi una pratica di consapevolezza, diventi iper-consapevole di quanto la tua mente vaga lontano da ciò su cui stai cercando di concentrarti. Ma è l'atto di riportare l'attenzione sul respiro che sembra rafforzare i circuiti cerebrali per la concentrazione.

Che cosa richiede questo cambiamento? La corteccia prefrontale del nostro cervello è l'area esecutiva che controlla la nostra attenzione. Quando l'amigdala, il punto di innesco per emozioni disturbanti come la rabbia o l'ansia, agisce, segnala alle aree prefrontali di spegnersi. Ecco perché quando siamo ansiosi o arrabbiati non possiamo pensare così bene. Se riusciamo a calmare la nostra amigdala, ciò consente alle aree prefrontali di operare in modo più efficace, e quindi di focalizzare meglio la nostra attenzione. E come vedremo nella prossima sezione, la consapevolezza fa esattamente questo.

Rimanere più calmi sotto lo stress

Gli studi hanno dimostrato che coloro che praticano la meditazione hanno un'amigdala meno felice. Ciò significa che il cervello è meno incline a interpretare determinati input come minacce e saltare su una reazione di difesa - che si tratti di volo, lotta o blocco.

Per un esempio di come si svolge in un ambiente professionale, considera il leader di un gruppo dirigente di alto livello. Dal momento che istituire una sessione di mindfulness del gruppo mattutino simile all'esercizio descritto sopra, la squadra si comporta meglio, reagendo meno intensamente ai conflitti minori. Ciò significa che possono anche condividere informazioni e idee in modo più fluido e, alla fine della giornata, prendere decisioni strategiche più efficaci perché sono in grado di discutere con calma i loro diversi punti di vista. La ricerca su altri gruppi ha anche scoperto che le persone che meditano generalmente si riprendono più rapidamente da un evento stressante.

Memoria migliore

Coloro che praticano la presenza mentale mostrano anche una memoria di lavoro più forte, la memoria a breve termine che registra l'elaborazione del pensiero nel momento. Ad esempio, con una pratica di mindfulness, i punteggi degli esami di ammissione alla scuola di specializzazione degli studenti universitari sono aumentati del 16%.

In un contesto professionale, questo può rafforzare la capacità di un leader di eseguire il pensiero complesso necessario per il lavoro strategico, la soluzione dei problemi e persino intense interazioni con gli altri. E avere un'amigdala meno reattiva significa che un leader rimane più calmo - il che significa maggiore chiarezza.

Buona cittadinanza aziendale

La meditazione che coltiva intenzionalmente un atteggiamento di gentilezza fa spesso parte di una pratica di consapevolezza. È stato dimostrato che questo approccio porta a una maggiore attività nei circuiti cerebrali per la cura, una maggiore generosità e una maggiore probabilità di aiutare qualcuno bisognoso, le qualità dei migliori cittadini aziendali e dei leader per cui le persone preferiscono lavorare.

In Infatti, molte squadre sportive ora incorporano la consapevolezza nella loro formazione come un modo per armonizzare meglio il loro modo di suonare. L'insegnante di meditazione Jon Kabat-Zinn era solito lavorare con l'Harvard e anche con i membri dell'equipaggio olimpico, dove il coordinamento e il supporto della squadra erano di primaria importanza. Li avrebbe fatti stare insieme in un cerchio tenendosi per mano e concentrandosi sul loro respiro, quindi entrare nel loro guscio in silenzio e iniziare.

Ecco la linea di fondo: mentre non dovresti credere a tutto ciò che senti della consapevolezza, ci sono, in effetti, i profitti derivanti da un'abitudine meditativa. In effetti, la ricerca mostra anche che più ore di meditazione hai inserito nel corso della tua vita, migliori sono i risultati sui quattro fronti che abbiamo descritto. Pensa alla consapevolezza come a un modo per migliorare certi tipi di forma mentale, proprio come gli allenamenti regolari in palestra creano l'idoneità fisica.

Questo articolo apparve originariamente su hbr.org, il sito web della Harvard Business Review. Visualizza l'articolo originale.

Quale stile di meditazione è il migliore per te?

Meditatori al microscopio