Felicità e conversazioni profonde

l'Arte di Vivere Felici - Pier Giorgio Caselli (Potrebbe 2019).

Anonim
Puoi migliorare la qualità della tua vita filosofando con gli altri, dice Tom Morris.

Ti sei mai avvicinato agli estranei sulla spiaggia, i vacanzieri seduti su asciugamani luminosi sotto il sole estivo, e cercato di coinvolgerli in profonde discussioni sul significato della vita? Per tre mesi durante il mio diciottesimo anno, quello era il mio lavoro a Myrtle Beach, nel Sud Carolina. Sono rimasto completamente scioccato da ciò che è accaduto di conseguenza.

Il back-story è semplice e riprende una narrativa che era abbastanza comune nel 1971. Un grande gruppo evangelistico in una grande università pubblica aveva bisogno di un chitarrista. All'epoca non me ne rendevo conto, ma avevo bisogno di un pubblico.

Ero un giovane erudito appena uscito e musicista recentemente in pensione, appena uscito dal circuito dei party universitari e occasionalmente più grandi luoghi in cui ho guadagnato i miei primi soldi veri come un chitarrista. Ho perso l'esperienza di esibirmi per grandi, rumorose e rumorose folle. E alcuni ragazzi di questo gruppo universitario mi avevano coinvolto in conversazioni filosofiche sulla vita, mentre suggerivo che mi sarei divertito con le loro grandi riunioni di gruppo, in cui dicevano che avrei potuto intrattenere ancora molte persone mentre continuavo nei miei studi.

Non sapevo che parte del pacchetto fosse evangelizzazione - con estranei. Potrei facilmente stare di fronte a migliaia di persone con una Fender Stratocaster appesa alle mie spalle, ma in realtà avvicinarmi a una sola persona che non conoscevo, solo per coinvolgerlo nel parlare degli ultimi problemi della vita e della morte non era semplicemente la mia tazza di birra.

Ricordo di aver pensato: "Nessuno vuole essere rapinato da un metafisico in pieno giorno e costretto a discutere di filosofia e religione senza crediti universitari in gioco." Lo sapevo poco.

In in pochissimo tempo, vivevo in spiaggia, con l'incarico di fare esattamente questo, tutto il giorno, con persone che sicuramente avrei preferito lasciare in pace per rilassarsi, ascoltare la loro musica, tuffarsi nel surf o lavorare sul loro abbronza. Ma quasi tutti quelli che ho contattato quell'estate erano sorprendentemente desiderosi di fare ciò che temevo. Camminerei verso qualcuno, o un gruppo di persone, impegnandomi in qualche secondo di pigro pigro per rompere il ghiaccio, poi informarmi se gli dispiacerebbe se facessi alcune domande filosofiche a loro. Più volte di quanto riesca a contare, sono stato invitato a sedermi e rimanere un po ', mentre la gente riversava le proprie convinzioni, domande, speculazioni, gioie e sofferenze sulla vita. Un venditore ambulante di indumenti il ​​cui temperamento e visione del mondo erano quasi opposti al mio finì per cercarmi in ogni viaggio di lavoro che aveva fatto a Myrtle Beach, circa un giorno alla settimana, dicendo che voleva "continuare la discussione". Potrei dire quasi tutto e sarebbe disposto a sostenere che ero sia sbagliato che completamente ingenuo. Ma con la nostra seconda sessione pomeridiana di filosofare, mi stava prendendo a schiaffi e promettendo di tornare per altro.

Socrate ha sottolineato molto tempo fa che le cose meno importanti, pensiamo e parliamo di più, mentre le più importanti cose, pensiamo e parliamo di meno. Lo facciamo all'indietro. Tutti quegli argomenti che avevo temuto che le persone reagissero in quanto prive di senso pratico e indipendenti dalla realtà delle loro vite erano in realtà imbottigliati dentro di loro. I turisti che mi sono avvicinato quell'estate sono stati inizialmente perplessi, e poi sollevati, per essere offerta una "zona sicura" in cui parlare di cose che veramente contavano per loro. Ricordo di aver pensato: "Come facciamo a farlo all'indietro nella vita, evitando tutti i grandi problemi quasi sempre, e in qualche modo assumendo che questa evasione è la cosa più naturale del mondo?"

Siamo tutti un po 'come i personaggi della serie televisiva ABC Lost - e non ci sono repliche ogni settimana con spiegazioni di didascalie per chi sono e cosa è successo. Alla nascita, siamo immersi nei misteri in corso della nostra remota isola planetaria. E presto troveremo gli altri qui con noi. Ma perché? Il vero mistero è che, invece di cercare di capire cosa sta succedendo, ci dedichiamo a distrazioni e distrazioni, ci buttiamo nelle routine quotidiane che ci tengono troppo occupati a pensare, e ci accontentiamo di nient'altro che banali chiacchiere con i nostri compagni naufraghi.

Quando avvengono conversazioni vere, le persone si animano. In un articolo intitolato "Parla profondamente, sii felice?", Il New York Times ha riferito la settimana scorsa che un piccolo studio di ricerca redatto sulla rivista Psychological Science ha affermato di trovare una correlazione tra felicità e "conversazioni sostanziali". In un gruppo campione di settantanove studenti universitari, una popolazione facile da studiare per gli psicologi universitari, è stato determinato che meno chiacchiere e più conversazioni su questioni di profondità che queste persone hanno vissuto, più sembravano essere felici, con più misure.

Matthias Mehl, il principale autore dello studio del dipartimento di Psicologia dell'Università dell'Arizona, è stato attento a disconoscere qualsiasi semplice conclusione sulla causalità - il problema se impegnarsi spesso in conversazioni profonde crea più felicità, o forse è la felicità che porta a discorsi più profondi, o anche se una "terza variabile" causa sia l'apparente felicità sia un discorso riflessivo - ma lui vede i risultati come una piccola conferma di una sorta, per il vecchio Socrate e la sua famosa affermazione che "la vita non esaminata non vale la pena di essere vissuta". Quando esaminiamo la vita insieme, in particolare, sembra essere migliorata per noi.

L'opportunità inaspettata nel mio stesso college anni di profonda conversazione finirono per trasformarmi in un filosofo a tempo pieno. Ora mi metto sui palchi di fronte a grandi gruppi di persone, senza la mia Strato in mano, e parlo di cose importanti, dando loro una scusa per andare e fare allo stesso modo, come una volta hanno fatto al college. La convinzione di Platone era che "la filosofia è la musica più alta". E certamente ci sono alcune idee profonde che possono quasi farti ballare.

Inoltre, di recente ho avuto la possibilità di provare la gioia più intima di sedere con nuovi amici in un piccolo rifugio filosofico, di nuovo in spiaggia, ma in un altro, e coinvolgenti ancora una volta in profonde conversazioni sulla vita che finiscono per essere come improvvisazioni jazzistiche, in una sorta di jam session per la mente. Parliamo di cose come il successo e la felicità, ma, cosa più importante, penso che godiamo di più di entrambi come risultato di aver avuto le conversazioni.

Ovunque tu sia, e qualunque cosa tu faccia, potresti considerare di trovare un modo per iniziare conversazioni più profonde con le persone intorno a te. Con abbastanza coraggio, non devi nemmeno aspettare "un momento appropriato" - ci possono essere, alla fine, pochi momenti inappropriati. Usa la scusa che in Arizona c'è questo professore che dice che i discorsi profondi camminano mano nella mano con felicità e soddisfazione.

Immagina cosa avrebbe potuto scoprire se Tucson avesse una spiaggia.


Tom Morris è diventato uno dei filosofi pubblici più attivi del mondo grazie alla sua insolita capacità di portare la più grande saggezza del passato nelle sfide del presente. Ora è presidente del Morris Institute for Human Values. È autore di 20 libri ed è apparso in numerosi media popolari come The Today Show, Live! con Regis e Kelly,CNN, NPR, TLC e The New York Times , tra gli altri.