Disarmando il Narcisista

altre 5 idee per disarmare il narcisista (Potrebbe 2019).

Anonim
Dr. Michael Gervais parla con l'assistente sociale clinico Wendy Behary su come identificare e avvicinare qualcuno con tendenze narcisistiche.

Dr. Michael Gervais ha una serie di podcast chiamata Finding Mastery costruita intorno a un obiettivo centrale: disfare e decodificare come i più grandi artisti del mondo usano le loro menti per creare viaggi incredibili mentre perseguono i confini del potenziale umano.

Recentemente si è seduto con Wendy Behary, un collega e supervisore consulente per l'Accademia di terapia cognitiva (Aaron T. Beck Institute). Wendy ha una specialità nel trattare i narcisisti e le persone che vivono con loro e li gestiscono. In questo episodio Michael e Wendy discutono sul perché così tanti artisti d'élite sono narcisisti e su come possiamo essere più efficaci nel vivere e lavorare con loro.

Michael Gervais:Bentornato o benvenuto al podcast di Finding Master, I ' m Michael Gervais. L'idea alla base di queste conversazioni è di imparare da persone che si trovano nel percorso di padronanza, per capire meglio quello che stanno cercando, per capire le intuizioni che sono venuti a capire. Poi, vogliamo anche lavorare per vedere se possiamo esplorare il loro quadro psicologico, che è come vedono il mondo, come si vedono in esso, come capiscono il loro mestiere e le persone in esso. E vogliamo anche esplorare le abilità mentali che hanno usato per costruire e perfezionare il loro mestiere.

Ora, questa conversazione è con Wendy Behary. Wendy è una collega fondatrice e supervisore alla consulenza per l'Accademia di terapia cognitiva (questo è l'Aaron Beck Institute). Wendy ha una specialità nel trattare i narcisisti e le persone che vivono e si occupano di loro regolarmente. È l'autrice di Disarmare il narcisista: Sopravvivere e prosperare con l'auto-assorbito . È un titolo fenomenale ed è stato tradotto in oltre 10 lingue. Wendy si tuffa nel motivo per cui così tanti artisti d'élite hanno queste tendenze e come possiamo essere più efficaci nel vivere e lavorare con loro. Con questo, saltiamo a destra in questa conversazione con Wendy. Wendy, come stai?

Wendy Behary:Sto andando alla grande, Michael. Come stai?

Michael:Fantastico. Grazie per aver passato del tempo con noi a parlare di un concetto che è rilevante oggi nei tempi moderni e davvero rilevante nel mondo in cui trascorro molto tempo, che è lo sport d'élite e le prestazioni d'élite. Sono davvero interessato a parlare di narcisismo con te.

Wendy:Bene, anch'io.

Michael:Come ti sei interessato al concetto di narcisismo?

Wendy:Lavoro come medico molti anni fa, uno psicoterapeuta, I mi sono trovato a incontrare persone che potevano spingere i miei pulsanti come nessun altro. Queste erano fondamentalmente persone che quando ero in loro presenza, qualcosa sulle loro risposte, le loro reazioni, il loro stile mi avrebbero fatto trovare come in uno stato di distorsione temporale dove direi di sì quando voglio dire di no. Mi sto scusando per qualcosa che non è stata colpa mia. Non sto ponendo dei limiti quando dovrei stabilire dei limiti, e sentirmi davvero come se fossi stato catapultato in una bambina, una volta negli anni '60 in una scuola cattolica quando ero terrorizzato dalle suore. Ho solo sentito tutti i miei temi di vita riattivati ​​ed ero davvero curioso di questa popolazione, questa particolare popolazione che poteva innescarmi e volevo indagare più a fondo. Cerca di capire cosa succede dentro di noi quando ci troviamo di fronte a persone con narcisismo, e iniziò a lavorare al fianco del mio mentore nello sviluppo di un approccio che potesse essere efficace nell'aiutarli e nell'aiutare gli altri che hanno a che fare con loro.

Michael:Il narcisismo, se ho questo diritto, è una condizione psicologica, ma è un problema sociale e culturale. È un problema di relazione. È un problema per la persona o è solo un problema per le persone che hanno un impatto?

Wendy:È solo un problema per la persona quando le conseguenze si realizzano. Significa che l'impatto dei loro comportamenti porterà a cose come perdere altri significativi, i rapporti con i loro figli, i loro partner, la loro famiglia, perdere il lavoro, perdere la patente, perdere forse la loro posizione d'élite, sperperare i loro soldi e il loro successo, anche problemi di salute. È un problema quando raggiunge quegli eccessi, dove non possono più tollerarli o il loro corpo non può tollerare più quello che stanno facendo.

Michael:Una delle cose di cui parliamo molto in questo podcast è l'importanza delle relazioni per "diventare" e l'importanza delle relazioni lungo il percorso verso le cose difficili. Perché abbiamo davvero bisogno che gli altri siano in grado di esplorare il nostro potenziale. Gran parte del narcisismo è che le persone non hanno relazioni profonde, le loro relazioni sono solo utili. Dimmi se mi sbaglio su questo.

Allora, voglio tornare indietro e parlare di come sei diventato davvero affascinato nello studio del narcisismo. Inoltre, ho sempre pensato che i narcisisti non siano in grado di differenziarsi dagli altri in modo che trattino gli altri come se non esistessero e sono uno strumento o un'utilità nel proprio guadagno o il proprio bisogno di essere valutati.È così vicino al modo in cui lo sposterebbe al di fuori di un disordine tecnico, psicologico, il gergo Mumbo Jumbo, in qualcosa che è più applicato?

Wendy:Sì, in realtà è molto ben articolato. Questo è un buon modo per dirlo. Parte del motivo è perché gran parte del loro interesse si concentra su prestazioni e successo, risultati e risultati ed essendo straordinari, vincenti e in competizione in qualunque gioco di vita essi stiano giocando. Quindi le loro relazioni sono esattamente come le hai descritte: un mezzo per un fine e non tipicamente un modo di connettersi, coinvolgersi, essere alla presenza di qualcuno, conoscere la vita interiore dell'altra persona e cosa provano e sperimentano. Infatti, commenteranno che le relazioni sono semplicemente noiose.

Michael:Le relazioni sono noiose?

Wendy:Noioso.

Michael:Come qualcuno potrebbe sapere se loro? in una relazione, che si tratti di una relazione intima o di un rapporto di lavoro o qualsiasi altra cosa, con qualcuno che è un narcisista? Quali sono i modi e le indicazioni che possiamo usare per identificarlo? Come possiamo identificare meglio se siamo in una relazione con un narcisista?

Wendy:È la sensazione che tu sia invisibile. Sei visto solo in modi che hai valore per soddisfare la loro agenda particolare, i loro obiettivi. Quando sei con un narcisista, ciò che diventa evidente alla fine, se non immediatamente, è questo senso di essere con una persona che è molto auto-assorbita, che raramente pone una domanda sui tuoi sentimenti, esperienze. Se lo fanno, ascoltano a malapena la risposta. Sono altamente interrompenti. Sembrano davvero operare solo sulla propria agenda. Scrivo di questo nel mio libro ed è un'intera esca e manovra l'interruttore.

Quando sei con un narcisista, ciò che diventa evidente alla fine se non è immediatamente questo senso di essere con una persona che è molto auto-assorbita, che raramente fa una domanda sul tuo sentimento, esperienza.

Molte persone nei rapporti con i narcisisti noteranno che il narcisista può iniziare una domanda, come qualcosa di semplice come "Dove ti piacerebbe andare a cena?" Tu dai una risposta, "Ho voglia di andare al ristorante italiano stasera." Prima che tu lo sappia, stanno criticando la tua decisione. Ti stanno mettendo giù. Stanno giudicando te. Chiederanno la tua opinione su un film, su qualcosa che hai letto, su un podcast che ascolti. Qualunque cosa chiedano, sembra un invito con interesse. Potrebbero anche dire "Qual è il problema? " Quando ti avventuri a spiegare molto attentamente e con cura che sei deluso, allora iniziano a difendere e attaccare. È quella sensazione che non c'è spazio per la tua esperienza personale, idee, preferenze, opinioni, credenze a meno che non corrisponda completamente alla loro. Le tue opinioni sono solo sul tavolo o essere respinte o respinte o giudicate o criticate.

Michael:Da dove viene per il narcisista? È una sorta di rottura significativa nell'infanzia o nelle prime esperienze in cui si sradicano completamente [da] che cos'è un'esperienza molto naturale, che deve essere in relazione con gli altri o è un cattivo cablaggio? Qual è la tua ricerca che ti ha portato a capire?

Wendy: Penso come la maggior parte delle personalità, è una combinazione di ciò. È quell'interazione tra la natura, la biologia e come si esprime nella nostra personalità e nutrimento. La natura potrebbe essere che il piccolo viene al mondo molto sensibile o impulsivo o forse anche aggressivo, che sono i temperamenti che penso per lo più si applicano ai narcisisti. Hanno questo tipo di tendenza temperamentale. Incontra un ambiente con i caregivers, altri adulti significativi, che non sono semplicemente in grado di soddisfare i bisogni naturali di questo particolare bambino - non che siano così diversi da molti altri bambini, ma potrebbero essere anche un po 'più sensibili. Significa che hanno bisogno di più nutrimento, affetto, connessione, empatia, sintonizzazione.

Ciò che accade è che di solito sono in un ambiente in cui le aspettative sono molto focalizzate sulle loro prestazioni, i loro risultati, quanto bene a scuola, in sport, nel riuscire, nell'essere superiori, nell'essere nel giusto. Al centro, nella maggior parte di queste persone spaccacuore, più grandi della vita, c'è molta insicurezza e solitudine, non sapendo come connetterti realmente con le persone in un modo personale intimo, solo sapendo come competere con le persone, come mostrare la propria maestria e il senso di rettitudine e superiorità.

Michael:Hai appena descritto come il 75% delle persone con cui lavoro. Trascorri molto tempo con atleti d'élite o artisti d'élite?

Wendy:Sì, lo faccio

Michael:È una specie di barzelletta, quasi tutti hanno il senso del narcisismo nell'élite perché hanno dedicato i loro sforzi di tutta la vita a qualcosa. Sto cercando di capire, quali sono le caratteristiche facilitanti che in realtà aiutano le persone a diventare eccezionali in qualcosa, ma forse non vanno oltre il lato più oscuro del regno freddo del narcisismo?

Fino a che punto questo individuo è cresciuto? in un ambiente in cui c'era una quantità adeguata di esperienza nel connettersi con le persone?

Wendy:È una domanda davvero interessante. Penso che abbia a che fare con la questione dell'equilibrio: fino a che punto questo individuo è cresciuto in un ambiente in cui c'era una quantità adeguata di esperienza nel collegarsi con le persone? Significa, sentirti come amabile al centro, che stai bene come sei senza dover soddisfare certe condizioni e tuttavia…

Michael:La maggior parte delle persone no. Sul palcoscenico mondiale, c'è qualcosa lì intorno che è un po 'fuori. È come se: M om e papà mi guidassero. Mamma e papà non erano in giro.O Avevo bisogno che questo mi sentisse come se fossi importante in famiglia perché mio fratello minore o sorella minore stava facendo cose incredibili…Ci sono un paio di schemi molto chiari.

Diresti che la maggior parte delle persone nei domini delle prestazioni elite, sia che si tratti di corporate America, o di sport o performance, sono narcisiste?

Wendy:Penso che ci sia una grande percentuale che sono, e non sorprendentemente, perché, ancora una volta, quando la maggior parte dell'enfasi del tuo sviluppo, del tuo valore e del tuo valore viene attribuita ad essere super autonoma, a non avere bisogno di altre persone, a essere in grado di prendersi cura di te in modo indipendente, sulla quantità di riconoscimento e approvazione che ottieni, non è sorprendente che molti dei leader dell'industria, dell'intrattenimento e dello sport avrebbero tratti narcisistici. Ora, potrebbero non essere dei veri e propri disordini narcisistici della personalità - potrebbero aver incontrato alcuni di questi bisogni emotivi - ma c'è una grande maggioranza che prevedo essere altamente narcisistica.

Michael:Non sono così sicuro che è cattivo. C'è un motivo per cui queste persone tendono a cambiare il modo in cui funziona un settore. Possono non essere gioiosi e felici e avere un significato profondo nella loro vita, ma spingono i confini in questo modo e spingono le persone a questi estremi che il cambiamento ha luogo. Sembra davvero freddo come sto dicendo, ma non voglio che faccia freddo.

Non è sorprendente che così tanti leader dell'industria e dell'intrattenimento abbiano tratti narcisistici.

Wendy:No, sono d'accordo. Dirò ai miei amici e colleghi, sto perfettamente bene con un chirurgo che è estremamente arrogante e narcisista, ma è un grande chirurgo. Sta per fare un ottimo lavoro salvandomi la vita. Non voglio vivere con lui, ma sono davvero felice di averlo come mio chirurgo perché fa grandi cose in termini di salvare vite umane. Va bene con me anche nel mio campo. Dio sa che ci sono molti narcisisti che hanno dato un contributo eccezionale all'industria della salute mentale. Non voglio vivere con loro ma…

Michael:Nella tua esperienza di lavoro con i narcisisti, cambiano?

Wendy:Devi fare leva. Deve esserci una conseguenza che è abbastanza significativa per loro per farli venire in terapia. Raramente camminano volontariamente, e senza trattamento, il cambiamento è probabilmente impossibile. Deve esserci qualcosa: potrebbe essere che abbiano una diagnosi medica, potrebbe essere che qualcuno stia minacciando di lasciarli, potrebbe essere che sono a rischio di un'infrazione legale di qualche tipo. Arriveranno al trattamento in genere a malincuore, perché hanno paura delle conseguenze. E poi il prossimo elemento necessario per il cambiamento è che devono lavorare con qualcuno che comprende questa personalità molto complicata perché è complicata.

Possono intimidire un terapeuta. Insegno ai medici di tutto il mondo come sviluppare il proprio senso di padronanza nel lavorare con il narcisismo. Il motivo per cui le stanze sono imballate è perché è uno dei gruppi più difficili con cui lavorare. Possono cambiare solo se il terapeuta è bravo a mantenere la leva, se il terapeuta comprende le complessità del narcisismo.

Michael:Possono cambiare. Richiede leva e richiede sensibilità alle sfumature del disturbo stesso. Quali sono alcuni dei passaggi che hai trovato utili nel tuo approccio? Se le persone dall'altra parte di questa conversazione stanno dicendo: "Sono io narcisista? Sono uno perché voglio fare cose incredibili? "Come potrebbe qualcuno ascoltare anche essere in grado di identificare se stanno lottando con quello?

Wendy:Se ti stai chiedendo se hai tendenze narcisistiche o se hai un disturbo della personalità narcisistica, vorresti davvero fare domande come: è la mia ambizione e la mia competitività e la mia spinta al successo? È ciò che mi definisce? È ciò che mi rende amabile, accettabile, degno come un umano? È ciò che mi fa sentire bene? Mi sento ancora come se non fosse abbastanza buono e devo provare di più? O è qualcosa che è davvero un brivido? È solo divertente e significativo per me, ma so che non è una condizione per me essere amabile come un umano. E 'anche possibile che io mi mandi un po' le dita dei piedi nell'erba ogni tanto, sia con un amico e abbia una conversazione?

Se ti stai chiedendo se hai tendenze narcisistiche o se hai un disturbo narcisistico di personalità?,vuoi davvero fare domande come è la mia ambizione e la mia competitività e la mia spinta al successo - è ciò che mi definisce?

È ancora alla ricerca di quell'equilibrio di reciprocità e condivisione, connessione e intimità e opportunità personali e relazioni - dove stai solo condividendo il contatto visivo e conversando con qualcuno a cui tieni. Chiediti: ho un intimo amico intimo con cui posso essere vulnerabile e aprire e condividere le mie preoccupazioni e le mie ferite e i miei dubbi, le mie paure e la mia tristezza? C'è qualcuno nella mia vita che posso essere onesto e rivelarmi in quel modo senza sentirmi debole? Devo essere sempre duro, forte, in carica e in cima alle cose, al comando? Queste sono alcune delle domande che mettiamo là fuori e sono solo quelle semplici che aiutano le persone a guardarsi allo specchio. I narcisisti sentono tipicamente che il loro lavoro è il loro valore e per quanto alto sia il loro valore è quanto alto è il loro valore come umano.

Mi trovo spesso come terapeuta che dice loro quando litigano con me - che fanno tutto il naturalmente, sono sempre in una modalità argomentativa, dicendo cose del tipo "Non sto cercando di mettermi alla prova. Non so di cosa stai parlando. Questo è solo il modo in cui sono. Questo è solo il modo in cui sono stato costruito. Forse non ho bisogni emotivi come gli altri. " Dirò loro che se tu sapessi che stavi bene, se sapessi davvero che stai bene e stai bene, non lo faresti devo provare così tanto per dimostrarmi a me. Non devi costantemente lasciare cadere i nomi e raccontarmi le storie della meraviglia, se davvero sapessi che stavi bene. Una cosa è essere orgogliosi e tutti ci piace essere apprezzati e ci piace sentirci ammirati e apprezzati per il nostro lavoro, per il nostro servizio, per i nostri contributi. Un'altra cosa è averne bisogno così tanto per avere la sensazione di avere importanza.

Michael:Come stai descrivendo questo, non posso fare a meno di chiedermi delle differenze di genere tra gli attributi che stai descrivendo: essere aperti e vulnerabili e rischiare emotivamente. Non voglio mettermi nei guai qui, ma sembra che ci siano più qualità femminili rispetto al maschile. Non sto dicendo che è giusto e sbagliato, ma ho difficoltà a immaginare la generazione della prima guerra mondiale o della seconda guerra mondiale con uno di quegli attributi che hai appena descritto, e sto pensando a mio nonno, un meraviglioso essere umano con zero narcisismo, ma non ha le caratteristiche che descrivi. Puoi parlare della differenza di genere?

Wendy:Certamente, ci può essere una differenza di genere, ma direi che puoi anche avere qualcuno che è chiaramente come tuo nonno che non mostra segni di tratti narcisistici, può essere reciproco, può avere conversazioni che sono molto generose e mostrano interesse per le altre persone. Qualcuno che non può esporre la propria vulnerabilità, tenerlo più abbottonato a causa delle esperienze vissute, della generazione in cui hanno vissuto, dell'eredità che hanno ricevuto, forse anche del trauma che hanno subito. Ma questo non significa che siano narcisisti. Potrebbe essere la socializzazione come un maschio, che potrebbe anche contribuire a questo. Ciò non li rende narcisisti solo perché non possono rivelare se stessi. Devi davvero avere l'altro lato, che è il bisogno di dimostrare te stesso, la necessità di esibirti per sentirti come se avessi un valore.

Michael:Sì, eccoti. Buona chiarezza per me Le persone che hanno una relazione, come un uomo o una donna in una relazione con un narcisista, sono fuori combattimento? Esci dal rapporto solo per il 90% di loro perché è troppo difficile cercare di aiutare un narcisista a cambiare se non sei qualificato?

Wendy:È davvero difficile cercare di aiutare un cambiamento narcisista. Ma detto questo, ho scritto il mio libro per persone che sono in rapporti con narcisisti, che in realtà possono vedere il lato sofferente sotto, la parte vulnerabile del narcisista. Di tanto in tanto, intravedono la parte che è stanca, solitaria, che si perde senza i loro giocattoli luccicanti e il loro eccitante mondo di successo. Vedono quel ragazzino o quella ragazzina sotto, quel lato vulnerabile di loro e amano quella parte. Potrebbero non essere in grado di influenzare una revisione completa della personalità, ma potrebbero essere in grado di ispirare la motivazione per ottenere aiuto, per cercare un cambiamento. Se è una forma più lieve di narcisismo, potrebbero anche essere in grado di ottenere una trasformazione abbastanza significativa.

I migliori passi per avvicinare qualcuno con narcisismo nella tua vita, sia che tu sia il tuo partner, un amico o un boss, sta usando un strategia che usiamo nella stanza del trattamento chiamata confronto empatico. Significato, empatia combinata con il confronto. Che si tratti di stabilire dei limiti o semplicemente di attirare la loro attenzione su qualcosa che stanno facendo, è doloroso o sconvolgente. Quando dico empatia, non sto dicendo simpatia. Non sto dicendo di essere dispiaciuto per il narcisista o semplicemente di lasciarli fuori dai guai. Sto dicendo di sviluppare una profonda comprensione di come sono messi insieme. Conoscere la loro storia nel miglior modo possibile o sapere qualcosa su di loro nel miglior modo possibile, anche se è solo che capisci il loro bisogno di fare le cose esattamente in un certo modo, il loro bisogno di perfezione, il loro bisogno di ordine, il loro bisogno per chiarezza, qualunque cosa possa essere. Sappi qualcosa su di loro in modo che tu possa iniziare il tuo confronto con una qualche forma di empatia.

Nella stanza del trattamento, sembrerebbe qualcosa del tipo: "Sai, ascolta, so che sei cresciuto con l'idea che potevi dire o fai quello che vuoi senza conseguenze finché hai ottenuto buoni voti e hai portato a casa molti trofei per i tuoi sport, che non c'erano davvero limiti a ciò che potevi fare. Non è colpa tua se ora vai avanti velocemente nella tua vita adulta, ti sembra perfettamente ragionevole spingere fuori ciò che ti viene in mente senza conseguenze. Ma il fatto è, Joe, non eri veramente disposto a vivere nel mondo delle relazioni. Sei un grande interprete quando si tratta di fare un lavoro nel tuo lavoro, ma quando si tratta di relazionarsi con altre persone, hai la tendenza a spingerle via perché senza pensarci, devi solo far emergere le cose. Potrebbero essere dolorosi. Possono essere scoraggianti. Anche se potrebbe non essere tua intenzione farlo, questo è l'effetto. "

C'è molta empatia per l'esperienza che portano, ma c'è un grande maLo scontro è di ritenerli responsabili o di fissare dei limiti per dire: "Guarda, so che potresti non voler essere doloroso."C'è l'empatia. "Io ti conosco e so che non stai cercando di ferirmi, ma, ehi, ahi! Fa male. Sconfiggilo. "Confronto empatico. È una strategia molto, molto efficace.

Michael:Ha due componenti, giusto? Vedo da dove viene questo, ma devi fermarti.

Wendy:Devi dare un'occhiata a questo. Devi smetterla.

Michael:È quindi la leva che lascerò? Qual è la leva che torna al tuo approccio iniziale?

Wendy:Potrebbe essere se sono pronti per quello. Potrebbe essere, "Non posso farlo più se non ottieni aiuto." La leva potrebbe essere, "Mi piacerebbe vederci portare le nostre vite nel futuro e invecchiare insieme, ma quello che io ' iniziare a vedere è un percorso inevitabile verso la separazione perché non riesco a tollerare la sensazione di non avere importanza in questa relazione. Merito di sentirmi un compagno. "

Michael:Giochiamo a questo. " Bene, allora, tieni duro. Rassicurati allora. Dai. Vai avanti con la tua stessa vita. "

Wendy:" Penso di essere abbastanza duro per la maggior parte e se sono sensibile, è nelle parti personali della nostra relazione. Se sono una persona sensibile, allora mi aspetto che il mio partner sia un po 'più gentile con me. "

Michael:Va bene. È davvero buono. Lo hai già fatto.

Wendy:Venticinque anni, sì.

Michael:Quanti anni?

Wendy:Probabilmente circa 25 anni.

Michael:È davvero buono. Voglio conoscere rapidamente la terapia dello schema, ma poi voglio anche sapere che cosa prova per il narcisista? Qual è la loro esperienza nel mondo? Sono soli? Hanno paura? Sono ansiosi? Che cos'è l'esperienza di root?

Wendy:Penso che al centro di tutto ciò che hai è una persona sola e che si vergogna. È un peccato non sentirsi amati incondizionatamente. C'è una vergogna per i propri desideri per le stesse cose che ogni umano desidera quando vengono al mondo. Penso che siano soli perché non ne hanno la capacità. Non sanno come connettersi a un livello molto personale e intimo.

Ascolta il podcast completo per ascoltare Michael e Wendy discutere:

  • Come si forma il narcisismo in un bambino
  • -Perché così tanti artisti d'élite sono narcisisti
  • I narcisisti possono cambiare?
  • Trovare l'equilibrio appropriato tra sostenere i figli e nutrirli troppo
  • La scienza della terapia dello schema
  • C'è un pericolo nel cambiare le tendenze di un narcisista?
  • e altro…

Questo podcast è apparso originariamente su findingmastery.net

Come l'umiltà ti renderà la persona più grande di sempre

Come evitare la trappola dell'empatia