Sviluppare una pratica quotidiana

La felicità si può allenare: esercizi per imparare ad essere positivi (Potrebbe 2019).

Anonim
Jack Kornfield su come aggiungere la meditazione e la consapevolezza alla routine quotidiana.

La consapevolezza del tuo respiro può servire come base stabile per la consapevolezza in tutto ciò che fai.

  1. Prima seleziona una luogo adatto per la tua meditazione regolare . Può essere ovunque puoi sederti facilmente con il minimo disturbo: un angolo della tua camera da letto o qualsiasi altro posto tranquillo nella tua casa. Metti un cuscino da meditazione o una sedia lì per il tuo uso. Organizza ciò che è intorno in modo che ti venga ricordato il tuo scopo meditativo, in modo che si senta come uno spazio pacifico. Lasciati divertire a creare questo spazio per te.
  2. Quindi seleziona un'ora regolare per la praticaadatta al tuo programma e al tuo temperamento. Se sei una persona mattiniera, prova a fare una seduta prima di colazione. Se la sera si adatta al tuo temperamento o pianifica meglio, prova prima. Inizia con dieci o venti minuti alla volta. Più tardi puoi sederti più a lungo o più frequentemente. La meditazione quotidiana può diventare come un bagno o uno spazzolino da denti. Può portare una pulizia e un calmamento regolari al tuo cuore e alla tua mente.
  3. Trova una posturasulla sedia o cuscino in cui puoi facilmente sedere eretto senza essere rigido. Lascia che il tuo corpo sia saldamente piantato sulla terra, le tue mani riposino facilmente, il tuo cuore morbido, gli occhi chiusi dolcemente. Dapprima sentite il vostro corpo e allentate consapevolmente ogni ovvia tensione. Lascia andare i pensieri o i piani abituali.
  4. Porta la tua attenzione a sentire le sensazioni del tuo respiro . Fai alcuni respiri profondi per sentire dove riesci a sentire il respiro più facilmente, come fresco o formicolio nelle narici o nella gola, come movimento del torace o ascesa e caduta della pancia. Quindi lascia che il tuo respiro sia naturale. Senti le sensazioni della tua respirazione naturale con molta attenzione, rilassandoti in ogni respiro mentre lo senti, notando come le sensazioni morbide del respiro vanno e vengono con il respiro che cambia.
  5. Dopo alcuni respiri probabilmente la tua mente vagherà.Quando ti accorgi di questo, non importa per quanto tempo o breve sei stato via, torna semplicemente al prossimo respiro. Prima di tornare, puoi riconoscere consapevolmente dove sei andato con una parola gentile nella parte posteriore della tua mente, come "pensare", "vagare", "sentire", "pizzicare". Dopo aver chiamato silenziosamente e silenziosamente te stesso dove l'attenzione è stata, dolcemente e direttamente tornare a sentire il prossimo respiro. Più avanti nella tua meditazione sarai in grado di lavorare in modo consapevole con tutti i luoghi a cui la tua mente vaga, ma per l'addestramento iniziale, una parola di riconoscimento e un semplice ritorno al respiro è la cosa migliore.
  6. Mentre ti siedi, lascia che il respiro cambi ritmi naturalmente , che consentono di essere brevi, lunghi, veloci, lenti, ruvidi o facili. Calmati rilassandoti nel respiro. Quando il tuo respiro diventa morbido, fai in modo che la tua attenzione diventi dolce e attenta, morbida come il respiro stesso.

Come addestrare un cucciolo, riportalo dolcemente indietro mille volte. Durante settimane e mesi di questa pratica imparerai gradualmente a calmarti e a centrarti usando il respiro. Ci saranno molti cicli in questo processo, giorni di tempesta alternati a giornate limpide. Basta stare con esso. Mentre lo fai, ascoltando profondamente, scoprirai che la consapevolezza sviluppata sul respiro aiuta a connettersi e a calmare tutto il tuo corpo e la tua mente.

Ascoltando profondamente, scoprirai che la consapevolezza sviluppata nel respiro aiuta a connettersi e calmare il tuo tutto il corpo e la mente.