Coltivare un atteggiamento consapevole con questi nuovi libri e podcast

Own Your Behaviours, Master Your Communication, Determine Your Success | Louise Evans | TEDxGenova (Potrebbe 2019).

Anonim
La narrativa work-life balance si stravolge in questa selezione di nuovi libri scelti a mano dagliEditors.

THE MIND OF THE LEADER

Come guidare te stesso, il tuo popolo e la tua organizzazione per risultati straordinari
Rasmus Hougaard e Jacqueline Carter (Harvard Business Review Press)

Per anni, Rasmus Hougaard e Jacqueline Carter hanno instancabilmente promosso l'addestramento mentale come il segreto salsa per coloro che vogliono guidare le persone alla ricerca di grandi obiettivi. Tutti i grandi obiettivi, siano essi commerciali o sociali, richiedono una grande leadership, e The Potential Project, una leadership globale e un gruppo di formazione aziendale, cerca di promuovere una leadership migliore attraverso la consapevolezza. Hougaard è il suo fondatore e amministratore delegato e Carter è il suo direttore nordamericano. Hanno collaborato a un primo libro nel 2015, One Second Ahead , incentrato su come una cultura che equipara rapidamente con la produttività può paralizzare il cervello e ostacolare la creatività e l'autentica produttività.

Questo secondo libro stabilisce in modo sintetico e in un linguaggio chiaro un approccio in tre parti alla leadership, come indicato nel sottotitolo: te stesso, altre persone, l'organizzazione nel suo insieme. Il libro inizia con alcuni principi fondamentali, come quello che l'elemento più vitale da gestire è l'attenzione, e procede a sezionare l'anatomia delle nostre abitudini quotidiane, compreso il modo in cui la nostra attenzione fluttua e perché aiuta a comprendere questi ritmi diurni. Il libro continua a fornire consigli convincenti in brevi sezioni sostenuti da illustrazioni ed esempi tratti dalle persone con cui gli autori hanno lavorato. Ad esempio, espandono il motto "dare credito, prendersela con la colpa" con una breve storia di come un partner di uno studio contabile è stato in grado di aiutare un dipendente a correggere un errore GRANDE con un cliente (con soddisfazione del cliente) senza dover mordere la testa del dipendente o addirittura parlare duramente con loro. Libri come questo dovrebbero essere tenuti a leggere nelle scuole di economia ovunque.

ATTITUDINE DI GRATITUDINE

Come dare e ricevere gioia ogni giorno della tua vita
M.J. Ryan e Mark Nepo (Conari Press)

Come molti di noi hanno già sentito, la gratitudine è un modo libero, immediato, ma rapidamente dimenticato di sentirsi più felici. Questo libro, a dispetto del carattere sprezzante del titolo, offre una considerevole saggezza su quella superpotenza sottovalutata. Gli atteggiamenti plurali catturano la più profonda comprensione della gratitudine che attraversa tutto: essere grati, consiglia Ryan, si adatta perfettamente ovunque ti trovi. Introduce un miscuglio di aneddoti, insegnamenti e citazioni - alcuni di essi sono spirituali, alcuni scientifici e altri che si trovano in una strana area grigia (i batteri crescono meglio quando pregate per loro?). Non importa la tua prospettiva sulla vita in questo momento, la gentile compassione di questo libro offre molti modi per rendere la vista un po 'più luminosa.

TRASFORMARE LA GIUSTIZIA, GLI AVVOCATI E LA PRATICA DI LEGGE

Marjorie A. Silver (Carolina Academic Stampa)

Pochi considererebbero la legge come una "professione di guarigione", ma Marjorie Silver, un professore di diritto del Centro Studi del Touro College di Central Islip, New York, lo fa. Infatti, scrisse il libro su di esso: L'assistenza affettiva del consiglio: legge come professione di guarigione . In questo libro di follow-up, lei e altre 15 menti legali esplorano modi più compassionevoli per risolvere le dispute e ottenere giustizia. Analizza i cambiamenti che possiamo apportare nelle nostre aule di tribunale, nelle aule e nelle comunità per rendere i nostri sistemi giudiziari più in linea con valori profondamente radicati. Un saggio di Rhonda Magee considera come le "comunità di apprendimento" basate sulla consapevolezza possono essere un incubatore per nuovi modi di praticare la legge.

COSA ORA?

Meditazione per i tuoi vent'anni e oltre
Yael Shy (Parallax Press)

"I giovani tra i venti ei trent'anni stanno rapidamente diventando la 'generazione della meditazione'", scrive Yael Shy. Essendo la mente principale di MindfulNYU, il più vasto programma di meditazione del campus, e come qualcuno che ha iniziato a meditare al college per placare la sua paralizzante ansia, Shy è ben qualificato per raccomandare la pratica. Ciò è particolarmente vero se hai sentito che la consapevolezza o la meditazione non sono in contatto con l'instabilità e l'inarrestabile stranezza delle sfide che i giovani devono percorrere. E adesso? offre il suo consiglio costante e compassionevole sull'equilibrio tecnico-vita, la consapevolezza nelle relazioni, la giustizia sociale, la salute mentale e altro ancora. L'insieme di esercizi meditativi di Shy alla fine lega tutto insieme, in modo che tu possa iniziare proprio adesso.

LA GIOIA DI NON FARE NIENTE

Una guida di vita reale per fare un passo indietro, rallentare e creare una vita più semplice e piena di gioia
Rachel Jonat (Simon & Schuster)

Rachel Jonat, che scrive anche sul minimalismo e genitorialità, prende posizione contro la presunta virtuosità di un programma al massimo quando ci incoraggia a "creare tempo e spazio per le attività più lussuose: non fare nulla". Proprio come avere meno cose ti consente di goderti le cose che hai di più,scrive, facendo in modo che il tempo di uscire ti consenta di essere più pienamente presente, per te e per i tuoi cari. Suona familiare? Per il contesto, i professionisti esperti dicono che essere consapevoli alla fine diventa senza sforzo. Così praticato anche senza sforzo ti renderà consapevole?

CERCASI CHE DESIDERANO IL MIGLIORAMENTO

Un anno nel movimento di ottimizzazione
Carl Cederström e André Spicer (OR libri)

Nel corso della giornata, gli ingegneri della Toyota inventarono una metodologia di produzione e lavoro di squadra chiamata kaizen, che è ancora oggi popolare. Viene spesso tradotto come "miglioramento continuo", che ti porta a credere che sarebbe perfetto per l'auto-miglioramento, l'ottimizzazione e il movimento di hacking che sta attualmente investendo il pianeta. C'è solo un intoppo, però. Uno dei principi guida del kaizen è la sufficienza, il fare di quello che hai, aggiungere il meno possibile e usare l'immaginazione per far emergere soluzioni semplici. Il movimento di ottimizzazione sembra essere generalmente guidato dalla nozione opposta: l'insufficienza. Non sei mai abbastanza Non c'è mai abbastanza. C'è qualcosa di sbagliato in te e devi sistemarlo. E quando hai finito, trova qualcos'altro da sistemare. Non è basato sul lavoro di squadra, neanche. È a volte individualista e persino narcisistico: ciò di cui il mondo ha bisogno ora è un me migliore.

Carl Cederström, professore di studi organizzativi alla Stockholm Business School, e André Spicer, professore di comportamento organizzativo alla Cass Business School, City L'Università di Londra, in primo luogo ha collaborato per scrivere il loro libro del 2015, The Wellness Syndrome , che si è esteso proprio su questo punto. Nella ricerca senza fine del santo graal del "benessere", è facile staccarsi dal cercare soluzioni insieme agli altri e ritirarsi in una cultura moralistica, incolpevole, in cui il peccato più grande è non prendersi cura di se stessi. Non stanno suggerendo che smettiamo di mangiare le nostre verdure e ci alleniamo e ci lasciamo andare. Stanno suggerendo che lasciamo andare l'ossessione e la ricerca del guasto, però, e iniziamo a concentrarci maggiormente sulla comunità. Dopotutto, il pianeta piange per soluzioni di gruppo.

In Desperately Seeking Self-Improvement , che funge da una sorta di sequel, i due professori decidono di ricercare il fenomeno più profondamente facendosi porcellini d'India per tutti i tipi di schemi di ottimizzazione, tra cui elettroshock per migliorare la concentrazione, fasce per migliorare la meditazione, regimi che stimolano la memoria, chirurgia plastica e pulizia generale, per citarne solo alcuni. Il libro è una lettura satirica dello stesso territorio trattato nel loro primo libro, ma questo libro, che racconta i loro schemi di miglioramento in giornali quotidiani che corrono in parallelo, li conduce ad alcuni luoghi molto divertenti - e anche molto dolorosi e anche un po 'inquietanti.Non provarlo a casa.

FORTE NEI LUOGHI ROTONDI

Un ricordo di dipendenza e redenzione attraverso il benessere
Quentin Vennie e Jon Sternfeld (Rodale Books)

Il diario di Quentin Vennie fa molte cose. Ricorda una vita strappata dal dolore generazionale, dalla paura e dall'inquietudine. Evoca l'essere poveri e neri a Baltimora e l'instabilità e la discriminazione che affliggono la povertà e l'oscurità. E in particolare cattura l'incubo delle dipendenze, alcune delle quali sanzionate dal punto di vista medico.

Eppure afferma anche come Vennie, aiutata da sua moglie, Nicole, e dal loro figlio, Jayden, combatte le probabilità di trovare la guarigione. Succo verde, yoga e meditazione diventano il suo "trio del benessere", il percorso che consiglia per la vita vibrante. "La tua reazione al dolore non cambierà il fatto che esiste", scrive, "ma cambierà l'impatto che ha nella tua vita."

COME COMBATTERE

Thich Nhat Hanh (Parallax Press)

Non importa quanto regolarmente pratichiamo la consapevolezza, siamo destinati a perdere la calma una volta ogni tanto. Nessuno è perfettamente calmo e raccolto tutto il tempo - non è questo che significa essere umani. L'esperienza umana è piena di emozioni, che possono essere piuttosto disordinate ma possono anche aprire opportunità di coltivare compassione.

Il libro conciso e splendidamente illustrato di Thich Nhat Hanh contiene intuitive intuizioni su come lavorare con i conflitti in modo più compassionevole e aperto.Ogni pagina è isolata, quindi il lettore deve solo capovolgere una pagina a caso per accedere a un piccolo frammento di saggezza. Questo libro probabilmente non impedirà lo scoppio emotivo occasionale o la reazione difensiva, ma potrebbe rendere quei momenti più gestibili e persino fruttuosi.

I NOSTRI SENSI

Un'esperienza immersiva
Rob DeSalle (Yale University Press)

Da sempre, sia i filosofi che le persone comuni si sono domandati come mai veniamo a sapere qualcosa, dal momento che tutto ciò che sperimentiamo sembra venire da noi attraverso le porte che chiamiamo "i sensi". I nostri organi di senso: naso, orecchie, occhi,lingue, pelle - sono oggetti dall'aspetto bizzarro, ed è per questo che i disegnatori di fantascienza sono così divertenti che li rimodellano per creare forme di vita aliene. Senza questi recettori, il mondo è solo una bufera di eventi caotica. I nostri sensi danno loro forma e significato e ci permettono di fare il nostro giro senza fare gravi danni (di solito). Ma come Rob DeSalle-curatore del famoso American Museum of Natural History di New York - spiega in questo resoconto meravigliosamente dettagliato, non condividiamo tutti lo stesso mondo esatto. Hai mai conosciuto qualcuno che non sopporta il coriandolo (forse sei tu)? Potrebbero essere un "supertaster", il che significa che provano una travolgente amarezza, dove assaggi la gioia pura. (DeSalle condivide la teoria secondo cui alcuni grandi chef sono supertestanti che usano le loro papille gustative altamente sintonizzate per creare grandi piatti che potrebbero non avere un sapore davvero buono per loro!)

Esplora ciascuno dei sensi principali con dettagli intricati, ma fa non si limita a "il grande cinque". Definire ciò che è e non è un senso è difficile, ammette, e si allontana dall'enumerare i 33 sensi discreti che alcuni ricercatori hanno postulato, ma si concentra su alcuni che egli i sentimenti sono fondamentali da aggiungere: equilibrio, dolore (nocicezione) e sensing caldo-freddo. Tocca anche la propriocezione (sapere dove si trova il nostro corpo nello spazio) e percepisce l'ora del giorno. È fondamentale, tuttavia, capire, sottolinea, che i sensi si esibiscono in concerto, non come operatori indipendenti. Sono attori orchestrali, non solisti.

Questo libro è, come suggerisce il titolo, un'esperienza immersiva sensoriale. L'illustrazione anatomica è un'arte alta, ed è stata usata meravigliosamente qui. Nei disegni a linee sottili e nei diagrammi, DeSalle dipinge per noi un mondo che è un'interazione tra le strutture all'interno dei nostri corpi e le cose "là fuori", come "molecole di muschio", che risultano nella nostra intima connessione con tutto ciò che ci circonda. Il trattamento dei sensi non è limitato agli umani, ma esplora anche il modo in cui gli altri organismi percepiscono e danno un senso all'ambiente. Inoltre, non si limita all'esperienza ordinaria, approfondendo allucinazioni, ictus e altre alterazioni del repertorio sensoriale standard. Questo è un grande libro degno di nota.

Tre podcast su Ripensare come pensiamo

PROBLEMI DI DESIGN CON DEBBIE MILLMAN

Episodio: Tim Ferriss

I suoi seguaci di 4 ore possono essere sorpresi di sentire Tim Ferriss apre la sua esperienza con la depressione e l'idea suicida mentre è ancora un postgradista all'Università di Princeton. Ma, proprio come nelle aree più intrattabili della vita, Ferriss ha una visione retta di esattamente quale sia la lotta: "È molto difficile pensare a una via d'uscita da cose a cui non hai pensato logicamente di entrare." condivide alcuni dei suoi modi preferiti per stare bene, tra cui: "curare" la sua cerchia sociale, un esercizio di scrittura per superare le paure, e lavorare davvero, davvero molto. Un'altra delle sue chiavi per mantenere il recupero? Meditazione quotidiana, come un'opportunità per "osservare i tuoi pensieri senza cadere da loro".

Q

Episodio: Come l'evoluzione musicale e filosofica di Sarah Slean l'ha condotta in Metaphysics

La cantautrice canadese Sarah Slean racconta come stava praticando la meditazione una notte mentre era in viaggio in metropolitana, quando sentiva una "presenza molto minacciosa" accanto a lei: "Questo essere umano dall'aspetto terrificante con questo sguardo severo nei suoi occhi, come se stesse per ferirmi e goderselo." Invece di reagire a un picco naturale di ansia, Slean ha fatto una conversazione amichevole. A poco a poco, lo straniero si è aperto a lei sulle sue difficoltà. La loro breve conversazione terminò con lo scambio di indirizzi email; anni dopo, Slean avrebbe scritto una canzone (sul suo ultimo album, Metaphysics) che riflette l'effetto profondo che ciascuno aveva sull'altro.

FREAKONOMICS RADIO

Episodio: Perché la mia vita è così dura?

Professore di psicologia Tom Gilovich, della Cornell University, e Shai Davidai, della New School for Social Research, indagano qui le tendenze pessimistiche dell'umanità: perché pensiamo spesso di averlo nella vita peggiore di chiunque altro? E perché è così difficile praticare la gratitudine in modo coerente? La loro teoria del "vento controvento / asimmetrico" dice che siamo inclini a sottovalutare ciò che aiuta e sopravvalutare ciò che ci ostacola. Se possiamo imparare a notare "gli invisibili", cose scontate che stimolano gli spiriti - come avere un caffè con un amico - ci sentiremo più felici, più a lungo.

Questo articolo è apparso nel numero di aprile 2018 della rivista.

6 libri per farti sganciare da abitudini negative

I 10 libri più attenti del 2016