Calmare la frenesia del panico nelle tue emozioni

Calling All Cars: Body in the Mine / Twenty Keys to Death / Verduga Hills Murder (Potrebbe 2019).

Anonim
La mediazione può aiutarti a scoprire come il panico influisce non solo fisicamente, ma anche nelle tue emozioni e sentimenti.

Il panico colpisce non solo fisicamente, ma anche le tue emozioni e sentimenti. Il corpo e la mente sono connessi in modo integrale, e spesso quando ne viene colpito uno, anche l'altro lo è. Imparare a lavorare con le potenti emozioni e sentimenti che scaturiscono dal panico - come il terrore, una sensazione di imminente rovina, ansia, preoccupazione, paura, rabbia, tristezza o vergogna - può essere enormemente liberatorio per il cuore in preda al panico.> Come esseri umani, siamo tutti influenzati dalle emozioni. Molti di noi amano sentirsi bene e odiano sentirsi male. Vogliamo essere graditi e accettati e disprezzare o temere di non essere gradito o scontato. C'è un bel detto che le persone ricorderanno sempre come li hai fatti sentire. Gli esseri umani stanno sentendo esseri, e spesso può sembrare che le tue emozioni siano influenzate prima dei tuoi pensieri. Puoi entrare in una stanza e avere un'idea di una persona o di una situazione prima di iniziare a pensare e valutare la situazione per determinare se ti senti a tuo agio o meno.

I sentimenti di panico possono insorgere rapidamente come un lampo e inviare potenti onde del destino imminente che ti fa sentire fuori controllo e non sapendo cosa fare.

All'interno del corpo, i sentimenti di panico sono molto distinti e viscerali; possono esserci respirazione rapida, battito del cuore pulsante e molte altre sensazioni fisiche pronunciate. Ugualmente il panico influenza la mente con una vasta gamma di emozioni, sentimenti e pensieri. I sentimenti di panico possono insorgere rapidamente come un lampo e inviare potenti ondate di rovina imminente che ti fanno sentire fuori controllo e non sapere cosa fare. A volte queste sensazioni vanno oltre il ragionamento, perché sembra che escano dal nulla. Altre volte, possono esserci emozioni non riconosciute, ferite o traumi del passato che devono ancora essere elaborati con significato e guarigione. Se l'origine del tuo panico ti è nota o meno, il panico colpisce la mente del tuo corpo

e . La meditazione di indagine attenta può aiutarti ad affrontare emozioni e sentimenti di panico.Come lavorare con le emozioni del panico

La meditazione di inchiesta consapevole è un modo molto utile per lavorare con emozioni e sentimenti in preda al panico. È un processo meditativo per indagare sulla natura di ciò che può essere fonte di energia o guida il tuo panico. Questo tipo di indagine è una forma di indagine; non è un processo di analisi, cercando di capire le cose o farti sentire meglio attraverso il pensiero positivo. È una profonda esplorazione del tuo corpo e della tua mente, con la volontà di essere nell'ignoto e la curiosità di vedere cosa c'è realmente.

Questo tipo di pratica richiede un po 'di volontà e coraggio, ma se vuoi davvero sapere cosa sta alimentando il tuo panico, un'indagine può sembrare abbastanza ragionevole. Dopo tutto, cosa hai da perdere? Sembra che l'unica cosa che devi perdere sia il tuo panico. Come ha detto il presidente Franklin D. Roosevelt, "Tutto quello che dobbiamo temere è la paura stessa."

Per prepararti a questa meditazione, è importante capire due aspetti importanti dell'inchiesta consapevole per lavorare con il panico: riconoscere e lasciare essere. Scoprirai che ognuno supporta l'altro in questo processo di investigazione.

1) Riconoscimento

Il riconoscimento è simile a uno degli atteggiamenti di consapevolezza: permettere. È la pratica di convalidare qualsiasi cosa nella tua esperienza diretta in un modo pratico, proprio come un meteorologo segnala il tempo: è di 35 gradi, piove e coperto; o è 75, calmo e chiaro. Allo stesso modo, se vi sentite presi dal panico, spaventati o spaventati, riconoscete direttamente quei sentimenti nel vostro corpo e mente, indipendentemente dal fatto che stiate bene con loro o meno. Riconoscimento è questa capacità di vedere le cose così come sono senza i filtri di evitamento o di presa (non gradita o gradita).2) Lasciando essere

Lasciarlo è un altro aspetto importante o qualità che puoi portare a riconoscimento. Lasciar stare è diverso dal lasciarsi andare. Lasciare stare è coltivare la capacità di lasciare che le cose facciano il loro corso piuttosto che cercare di allontanarli o aggiungerli. Quante volte ti sei detto di lasciar andare il panico e non ha funzionato? Se potessi lasciarti andare, lo faresti. Lasciando essere è molto più accessibile, dal momento che non devi cambiare nulla. Lasciare stare è imparare a cavalcare le onde di panico che ti stanno toccando fisicamente, mentalmente o emotivamente e permettere loro di seguire il loro corso, proprio come le increspature di una roccia gettata in un lago. Nella pratica di un'inchiesta consapevole, ti preghiamo di riconoscere quali sentimenti di panico potresti provare nel corpo e nella mente e lasciarli essere. Imparare come andare con il flusso della vita è un approccio molto più abile nel trattare il panico piuttosto che combatterlo. C'è un saggio detto: "Qualunque cosa tu resisti, persiste". Sebbene all'inizio possa sembrare controintuitivo girare verso il tuo panico e riconoscerlo e lasciarlo essere, potresti scoprire abbastanza presto che mentre impari ad andare con esso piuttosto che combatterlo,comincerà a dissiparsi.

Anche se all'inizio potrebbe sembrare controintuitivo girare verso il tuo panico e riconoscerlo e lasciarlo essere, potresti scoprire presto che mentre impari ad andare con esso piuttosto che a combatterlo, lo farà iniziare a dissipare.

È anche importante notare che quando inizi a riconoscere i sentimenti di panico, in realtà potrebbero sentirsi come se stessero diventando più forti. Si prega di sapere che questa è una reazione normale. Il motivo per cui potrebbe sembrare che sia perché stai effettivamente portando la tua luce di consapevolezza al panico, piuttosto che allontanarti da esso. Tuttavia, scoprirai che se continui a cavalcare le sue onde, riconoscendo i sentimenti e lasciandoli fare, si affievoliranno gradualmente. Col tempo, crescerai in confidenza, ti sentirai potenziato e il panico non sarà in grado di consumarti o controllarti quanto prima. Imparerai che non devi essere spaventato e tenuto in ostaggio dal tuo panico e dalle tue paure e rendersi conto che puoi vivere la tua vita con maggiore facilità e pace.

Indagare su cosa alimenta il tuo panico

La meditazione di indagine attenta è un investigazione su ciò che sta alimentando il panico, la paura o l'ansia. Più capisci cosa lo sta guidando, più ne puoi liberare. Quando la tua consapevolezza e comprensione diventano più luminose, l'oscurità del panico e della paura diminuiscono. Quindi, dopo aver riconosciuto il tuo panico e averlo lasciato, sei libero di procedere ulteriormente in un'indagine più approfondita su ciò che sta guidando il panico. Questa è chiamata un'inchiesta consapevole.

Col ​​tempo, crescerai in confidenza, ti sentirai potenziato e il panico non sarà in grado di consumarti o controllarti quanto prima.

Quando pratichi un'inchiesta consapevole, Prima di tutto, puoi provare a calmare il tuo corpo e la tua mente con un respiro consapevole e poi iniziare a riconoscere e lasciare essere qualsiasi cosa tu stia sentendo fisicamente, mentalmente ed emotivamente. In questa meditazione rimarrai e studierai quei sentimenti di panico portando l'attenzione sui sentimenti di paura stessi. Questo viene fatto portando consapevolezza alla sensazione di panico nel corpo e nella mente e lasciandosi sperimentare e indagare in modo non giudicante, proprio così com'è. Consenti a te stesso di riconoscere ciò che si prova nel tuo corpo, nelle tue emozioni e sentimenti, e lascia che siano queste sensazioni. Non c'è bisogno di analizzare o di capirli; cavalca e osserva e sperimenta le onde delle emozioni e dei sentimenti mentre vanno e vengono. Col tempo potreste scoprire che all'interno di quei sentimenti di panico si trovano importanti intuizioni su ciò che potrebbe alimentarli. Potresti anche rend contoere che dentro di te ci sono enormi risorse per la resilienza e la guarigione, che puoi imparare a superare quei sentimenti potenti e prigionieri di panico e vivere con più libertà e facilità nella tua vita.

Pratica di base: inchiesta consapevole

In un posto tranquillo, trova una posizione in cui puoi essere vigile e comodo, seduto o sdraiato. Spegni il telefono e tutti gli altri dispositivi elettrici che potrebbero disturbarti. Leggi e pratica la sceneggiatura per questa meditazione guidata di seguito, facendo una pausa dopo ogni paragrafo. (Nota: prima di iniziare questa meditazione, considera se questo è il momento giusto per farlo. Ti senti ragionevolmente al sicuro e aperto? In caso contrario, fai un po 'di respiro consapevole e torna ad esso in un altro momento.)

1. Prima di tutto, congratulati con te stesso per aver dedicato del tempo prezioso per la meditazione.

2. Diventa consapevole del tuo corpo e della tua mente e di qualunque cosa tu stia portando dentro di te. Forse ci sono sentimenti degli eventi del giorno o di qualsiasi cosa sia successa di recente.

3. Puoi semplicemente consentire e riconoscere ciò che è dentro di te e lasciare che sia, senza alcuna forma di analisi.

4. A poco a poco, spostare l'attenzione della consapevolezza sul respiro, respirando normalmente e naturalmente. Mentre inspiri, sii consapevole di inspirare e mentre espiri, sii consapevole dell'espirazione.

5. La consapevolezza può essere focalizzata sulla punta del naso o sull'addome, a seconda delle preferenze. Se ti concentri sulla punta del naso, senti il ​​tocco dell'aria mentre inspiri ed espiri… Se ti concentri sull'addome, senti la pancia espandersi su un'inalazione e contrarsi durante un'espirazione.

6. Basta vivere la vita, un'inalazione e un'espirazione alla volta. Inspirando, espirando, vivendo ogni respiro che appare e scompare. Respirando.

7. E ora estrai delicatamente la consapevolezza dal respiro e passa all'inchiesta consapevole.

8. L'indagine consapevole è un'indagine su emozioni, pensieri e sensazioni fisiche che stanno guidando il tuo panico, le tue ansie e le tue paure, spesso al di sotto della superficie della tua consapevolezza. C'è un modo speciale e unico di fare questa pratica che può favorire il potenziale di comprensione profonda e intuizione.

9. Quando pratichi un'inchiesta consapevole, rivolgi delicatamente la tua attenzione alla sensazione corporale di panico o paura stessa. Consenti a te stesso di portare la consapevolezza non giudicante nell'esperienza di esso, riconoscendo tutto ciò che sente nel corpo e nella mente e lasciandolo. Per iniziare questa esplorazione è necessario prima controllare con te stesso e determinare se ci si sente sicuro o meno. Se non ti senti al sicuro, forse è meglio aspettare e provare un'altra volta e rimanere con il tuo respiro per ora.

10. Se ti senti al sicuro, porta la consapevolezza nel corpo e nella mente e concediti di sentire e riconoscere qualsiasi sensazioni fisiche, emozioni o pensieri e lascia che siano… senza cercare di analizzarli o comprenderli.

11. Potresti scoprire che all'interno di questi sentimenti c'è una moltitudine di pensieri, emozioni o vecchi ricordi che stanno alimentando le tue paure. Quando inizi a riconoscere ciò che non è stato riconosciuto, può nascere il sentiero dell'intuizione e della comprensione. Mentre ti volti verso le tue emozioni, potrebbero mostrarti ciò che sei in preda al panico, preoccupato, arrabbiato, triste o disorientato.

12. Potresti imparare che la stessa resistenza alle emozioni non riconosciute spesso causa più panico o paura e che imparare ad andare con essa, piuttosto che combatterla, spesso le diminuisce. Quando diciamo "seguici", intendiamo che tu permetti e riconosca ciò che è all'interno della mente e del corpo. Lascia che le onde di emozioni, pensieri e sensazioni fisiche vadano dove devono andare, proprio come il cielo fa spazio a qualsiasi tempo.

13. Ora dolcemente ritornare al respiro ed essere consapevoli di respirare dentro e fuori… cavalcare le onde del respiro.

14. Quando arrivi alla fine di questa meditazione, prenditi un momento per congratularsi con te stesso e concederti un momento per apprezzare la sicurezza e la facilità che potresti provare ora che puoi portare nella tua giornata. Riconoscendo le tue paure, puoi aprire la possibilità di comprensione, compassione e pace più profonde. Prima di alzarti, muovi delicatamente le dita delle mani e dei piedi e apri gradualmente gli occhi, rimanendo completamente qui e ora.

15. Invia la tua amorevole gentilezza a modo tuo. Posso dimorare in pace. Possano tutti gli esseri dimorare in pace.

Nell'inchiesta consapevole siete invitati a portare la consapevolezza non giudicante in qualsiasi emozione o sentimenti di panico, indipendentemente dal fatto che siano collegati a ricordi o meno, e di riconoscerli e sperimentarli pienamente nel vostro corpo e mente e lasciali stare. Potresti scoprire che nel panico c'è tutta una pletora di sentimenti ed esperienze che causano l'agitazione o qualsiasi emozione proviate. Quando inizi a riconoscere ciò che non è stato riconosciuto, la porta della comprensione può iniziare ad aprirsi. Imparando a girare verso il tuo panico, potresti provare più libertà di quanto avresti mai potuto immaginare.

Questo articolo è stato adattato da

Calmante della frenesia del panico , di Bob Stahl PhD, Wendy Millstine NC. Calmante della frenesia del panico nel tuo corpo

Sentirsi sopraffatti? Ricorda "PIOGGIA"

meditazione