Sii gentile con te stesso-adesso in questo momento

Charles Bukowski (?): SEI INCANCELLABILE TU - Le videopoesie di Gianni Caputo (Potrebbe 2019).

Anonim
Per essere gentili con gli altri, devi iniziare da te.

Le persone spesso trovano qualche difficoltà nel prendersi cura di se stessi, nel ricevere amore, nel credere che meritano di essere felici.

Immagina per un momento la quantità di energia che spendi a rimuginare sul futuro, rimuginando sul passato, confrontandoti con gli altri, giudicando te stesso, preoccupandoti di cosa potrebbe accadere in seguito. Questa è un'enorme quantità di energia. Ora immagina tutta quell'energia raccolta e restituita a te. Sottolineando i nostri soliti schemi di auto-preoccupazione, pungente auto-giudizio e paura è il potenziale innato e innato per l'amore e la consapevolezza.

Le amorevoli meditazioni sulla gentilezza ci riconducono a un luogo interiore, dove possiamo coltivare l'amore e aiutarlo a prosperare.Sviluppare la cura di se stessi è il primo obiettivo, la base per essere in seguito in grado di includere gli altri nella sfera della gentilezza.

Come fare una amorevole meditazione di gentilezza

Questa amorevole pratica di gentilezza implica la ripetizione silenziosa di frasi che offrono buone qualità per se stessi e agli altri.

  1. Puoi iniziare prendendo atto della tua stessa bontà, richiamando alla mente le cose che hai fatto per mancanza di cuore, e rallegrandoti in quei ricordi per celebrare il potenziale per il bene che tutti condividiamo.
  2. Recita silenziosamente frasi che riflettono ciò che desideriamo profondamente per noi stessi in un modo duraturo. Frasi tradizionali sono:
    • Posso vivere in sicurezza.
    • Posso avere felicità mentale (pace, gioia).
    • Posso avere felicità fisica (salute, libertà dal dolore).
    • Posso vivere con facilità.
  3. Ripeti le frasi con abbastanza spazio e silenzio tra così cadono in un ritmo che ti piace. Indirizza la tua attenzione su una frase alla volta.
  4. Ogni volta che noti che la tua attenzione è vagata, sii gentile con te stesso e lascia andare la distrazione. Torna a ripetere le frasi senza giudicarti o denigrare.
  5. Dopo qualche tempo, visualizza te stesso al centro di un cerchio composto da coloro che sono stati gentili con te o ti hanno ispirato a causa del loro amore. Forse li hai incontrati, o hai letto di loro; forse vivono ora, o sono esistiti storicamente o addirittura miticamente. Questo è il cerchio. Mentre visualizzi te stesso al centro di esso, sperimentati come destinatario del loro amore e attenzione. Continua a ripetere gentilmente le frasi di amorevole gentilezza per te.
  6. Per chiudere la sessione, rilasciare la visualizzazione e continua semplicemente a ripetere le frasi per qualche minuto in più. Ogni volta che lo fai, stai trasformando la tua vecchia e dolorosa relazione con te stesso e stai andando avanti, sostenuta dalla forza della gentilezza.

Questo articolo è apparso anche nel numero di Giugno di

.

Sharon Salzberg: Connettiti con gentilezza