1) Primo esercizio di consapevolezza:Breathing

I 10 movimenti consapevolezza di Thich Nhat Hanh (Potrebbe 2019).

Anonim
Puoi imparare come creare un momento di gioia, una sensazione di felicità, in qualsiasi momento della giornata. Esplora questi 5 semplici passaggi per godere di più consapevolezza.

La nostra vera casa non è nel passato. La nostra vera casa non è nel futuro. La nostra vera casa è nel qui e nell'ora. La vita è disponibile solo nel qui e nell'ora, ed è la nostra vera casa.

La consapevolezza è l'energia che ci aiuta a riconoscere le condizioni di felicità che sono già presenti nelle nostre vite. Non devi aspettare dieci anni per provare questa felicità. È presente in ogni momento della tua vita quotidiana. Ci sono quelli di noi che sono vivi ma non lo sanno. Ma quando inspiri e sei consapevole del tuo respiro, tocchi il miracolo di essere vivo. Ecco perché la presenza mentale è fonte di felicità e gioia.

La maggior parte delle persone è smemorata; loro non ci sono davvero molto tempo. La loro mente è catturata dalle loro preoccupazioni, dalle loro paure, dalla loro rabbia e dai loro rimpianti e non si preoccupano di essere lì. Quello stato dell'essere è chiamato smemoratezza - tu sei lì ma non ci sei. Sei catturato nel passato o nel futuro. Non sei lì nel momento presente, vivendo profondamente la tua vita. Questa è l'oblio.

L'opposto dell'oblio è la presenza mentale. La consapevolezza è quando sei veramente lì, mente e corpo insieme. Respirate dentro e fuori consapevolmente, portate la vostra mente al vostro corpo, e voi siete lì. Quando la tua mente è lì con il tuo corpo, sei stabilito nel momento presente. Quindi puoi riconoscere le molte condizioni di felicità che sono in te e intorno a te, e la felicità viene naturale.

La pratica della consapevolezza dovrebbe essere piacevole, non lavoro o sforzo. Devi fare uno sforzo per respirare? Non hai bisogno di fare uno sforzo. Per inspirare, basta inspirare. Supponiamo che tu sia con un gruppo di persone che contempla un bel tramonto. Devi fare uno sforzo per goderti il ​​bellissimo tramonto? No, non devi fare alcuno sforzo. Ti diverte.

La stessa cosa è vera per il tuo respiro. Lascia che il tuo respiro abbia luogo. Diventa consapevole di questo e divertiti. Effortlessness. Godimento. La stessa cosa è vera con il camminare consapevolmente. Ogni passo che fai è divertente. Ogni passo ti aiuta a toccare le meraviglie della vita, in te stesso e intorno a te. Ogni passo è pace. Ogni passo è gioia. È possibile.

Durante il tempo in cui pratichi la presenza mentale, smetti di parlare, non solo il parlare fuori, ma il parlare dentro. Parlare dentro è il pensiero, il discorso mentale che va avanti e avanti e avanti. Il vero silenzio è la cessazione del parlare, sia della bocca che della mente. Questo non è il tipo di silenzio che ci opprime. È un tipo di silenzio molto elegante, un tipo molto potente di silenzio. È il silenzio che ci guarisce e ci nutre.

La consapevolezza dà alla luce gioia e felicità. Un'altra fonte di felicità è la concentrazione. L'energia della consapevolezza porta in sé l'energia della concentrazione. Quando sei consapevole di qualcosa, come un fiore, e puoi mantenere quella consapevolezza, diciamo che sei concentrato sul fiore. Quando la tua consapevolezza diventa potente, la tua concentrazione diventa potente, e quando sei completamente concentrato, hai la possibilità di fare una svolta, per ottenere comprensione. Se mediti su un cloud, puoi ottenere informazioni sulla natura del cloud. Oppure puoi meditare su un ciottolo, e se hai abbastanza consapevolezza e concentrazione, puoi vedere la natura del ciottolo. Puoi meditare su una persona, e se hai abbastanza consapevolezza e concentrazione, puoi fare un passo avanti e capire la natura di quella persona. Puoi meditare su te stesso, o la tua rabbia, o la tua paura, o la tua gioia, o la tua pace.

Quando la tua consapevolezza diventa potente, la tua concentrazione diventa potente, e quando sei completamente concentrato, hai la possibilità di fare un svolta, per raggiungere l'intuizione.

Qualunque cosa può essere l'oggetto della tua meditazione, e con la potente energia della concentrazione, puoi fare una svolta e sviluppare l'intuizione. È come una lente d'ingrandimento che concentra la luce del sole. Se metti il ​​punto di luce concentrata su un pezzo di carta, questo brucerà. Allo stesso modo, quando la tua consapevolezza e concentrazione sono potenti, la tua intuizione ti libererà dalla paura, dalla rabbia e dalla disperazione e ti porterà vera gioia, vera pace e vera felicità.

Quando contempli l'alba grande e piena, più sei consapevole e concentrato, più la bellezza dell'alba ti viene rivelata. Supponiamo che ti venga offerta una tazza di tè, un tè molto profumato e molto buono. Se la tua mente è distratta, non puoi davvero goderti il ​​tè. Devi essere consapevole del tè, devi essere concentrato su di esso, così il tè può rivelare la sua fragranza e meravigliarti. Ecco perché la consapevolezza e la concentrazione sono tali fonti di felicità. Ecco perché un bravo professionista sa come creare un momento di gioia, una sensazione di felicità, in qualsiasi momento della giornata.

1) Primo esercizio di consapevolezza:Breathing

Il primo esercizio è molto semplice, ma il potere,il risultato, può essere molto grande. L'esercizio è semplicemente quello di identificare l'inspirazione come inspirazione e espirazione come espirazione. Quando inspiri, sai che questo è il tuo respiro. Quando espiri, sei consapevole che questa è la tua espirazione.

Basta riconoscere: è un respiro, è un respiro. Molto semplice, molto facile. Per riconoscere la tua inspirazione come inspirazione, devi riportare la tua mente a te stessa. Ciò che riconosce il tuo respiro interiore è la tua mente e l'oggetto della tua mente, l'oggetto della tua consapevolezza, è l'inspirazione. La consapevolezza è sempre attenta a qualcosa. Quando si beve il tè con attenzione, si chiama consapevolezza del bere. Quando cammini consapevolmente, si chiama consapevolezza del camminare. E quando respiri consapevolmente, questa è consapevolezza del respiro.


Ti piace questo articolo? Iscriviti oggi


Quindi l'oggetto della tua consapevolezza è il tuo respiro, e tu focalizzi la tua attenzione su di esso. Inspirando, questo è il mio respiro. Espirando, questo è il mio respiro. Quando lo fai, il discorso mentale si fermerà. Non pensi più. Non devi fare uno sforzo per fermare il tuo pensiero; porti la tua attenzione al tuo respiro e il discorso mentale si ferma. Questo è il miracolo della pratica. Non pensi più al passato. Non pensi al futuro. Non pensi ai tuoi progetti, perché stai focalizzando la tua attenzione, la tua consapevolezza, il tuo respiro.

La consapevolezza è sempre attenta a qualcosa. Quando si beve il tè con attenzione, si chiama consapevolezza del bere. Quando cammini consapevolmente, si chiama consapevolezza del camminare. E quando respiri consapevolmente, è la consapevolezza del respiro.

Diventa ancora meglio. Puoi goderti il ​​respiro. La pratica può essere piacevole, gioiosa. Qualcuno che è morto non può fare più inspirazioni. Ma tu sei vivo. Stai inspirando e mentre inspiri, sai di essere vivo. L'inspirazione può essere una celebrazione del fatto che sei vivo, quindi può essere molto gioioso. Quando sei gioioso e felice, non senti di dover fare alcuno sforzo. Sono vivo; Sto inspirando. Essere ancora vivo è un miracolo. Il più grande di tutti i miracoli è di essere vivo, e quando inspiri, tocchi quel miracolo. Pertanto, il tuo respiro può essere una celebrazione della vita.

L'inspirazione può richiedere tre, quattro, cinque secondi, dipende. È tempo di essere vivi, tempo per goderti il ​​respiro. Non devi interferire con la tua respirazione. Se il tuo respiro è breve, lascia che sia breve. Se la tua espirazione è lunga, lascia che sia lunga. Non cercare di forzarlo. La pratica è semplice riconoscimento dell'in-respiro e dell'espirazione. È abbastanza buono Avrà un effetto potente.

2) Seconda Esercizio di Consapevolezza: Concentrazione

Il secondo esercizio è che mentre inspiri, segui l'inspirazione dall'inizio alla fine. Se l'inspirazione dura tre o quattro secondi, la tua consapevolezza dura anche tre o quattro secondi. Inspirando, seguo tutto il mio respiro. Espirando, seguo il mio respiro fino in fondo. Dall'inizio della mia espirazione alla fine della mia espirazione, la mia mente è semprecon essa. Pertanto, la consapevolezza diventa ininterrotta e la qualità della concentrazione è migliorata.

Quindi, il secondo esercizio è seguire l'inspirazione e l'espirazione fino in fondo. Che siano brevi o lunghi, non importa. Ciò che è importante è seguire l'inspirazione dall'inizio alla fine. La tua consapevolezza è sostenuta. Non c'è interruzione Immagina di inspirare e poi pensi "Oh, ho dimenticato di spegnere la luce nella mia stanza". C'è un'interruzione. Basta attenersi completamente al respiro. Quindi coltivi la tua consapevolezza e la tua concentrazione. Diventi il ​​tuo respiro. Diventi il ​​tuo respiro. Se continui così, il tuo respiro diventerà naturalmente più profondo e più lento, più armonioso e pacifico. Non devi fare alcuno sforzo - accade naturalmente.

3) Terza consapevolezza Esercizio: consapevolezza del tuo corpo

Il terzo esercizio è diventare consapevoli del tuo corpo mentre stai respirando. "Inspirando, sono consapevole di tutto il mio corpo." Questo fa un ulteriore passo avanti.

Nel primo esercizio, sei diventato consapevole del tuo respiro e della tua espirazione. Poiché ora hai generato l'energia della consapevolezza attraverso la respirazione consapevole, puoi usare quell'energia per riconoscere il tuo corpo.

"Inspirando, sono consapevole del mio corpo. Espirando, sono consapevole del mio corpo. "So che il mio corpo è . Ciò riporta la mente interamente al corpo. La mente e il corpo diventano un'unica realtà. Quando la tua mente è con il tuo corpo, sei ben radicato nel qui e nell'ora. Sei completamente vivo. Puoi essere in contatto con le meraviglie della vita che sono disponibili in te stesso e intorno a te.

Quando la tua mente è con il tuo corpo, sei ben radicato nel qui e nell'ora. Sei completamente vivo.

Questo esercizio è semplice, ma l'effetto dell'unità del corpo e della mente è molto grande. Nella nostra vita quotidiana, siamo raramente in quella situazione. Il nostro corpo è lì ma la nostra mente è altrove. La nostra mente può essere catturata nel passato o nel futuro, nei rimpianti, nel dolore, nella paura o nell'incertezza, e così la nostra mente non è lì. Qualcuno potrebbe essere presente in casa, ma non è davvero lì, la sua mente non è lì. La sua mente è con il futuro, con i suoi progetti, e non è lì per i suoi figli o il suo coniuge. Forse potresti dirgli "Qualcuno in casa?" E aiutarlo a riportare la sua mente al suo corpo.

Quindi il terzo esercizio è diventare consapevoli del tuo corpo. "Inspirando, sono consapevole del mio corpo". Quando pratichi la respirazione consapevole, la qualità del tuo respiro e espirazione migliorerà. C'è più pace e armonia nel tuo respiro, e se continui a praticare in questo modo, la pace e l'armonia penetreranno nel corpo, e il corpo trarrà profitto.

4) Esercizio di consapevolezza: Tensione di rilascio

Il prossimo esercizio è di rilasciare la tensione nel corpo. Quando sei veramente consapevole del tuo corpo, noti che c'è tensione e dolore nel tuo corpo, un po 'di stress. La tensione e il dolore si accumulano da molto tempo e il nostro corpo soffre, ma la nostra mente non è lì per contribuire a liberarla. Pertanto, è molto importante imparare come rilasciare la tensione nel corpo.

La tensione e il dolore si accumulano da molto tempo e il nostro corpo soffre, ma la nostra mente non è lì per aiutarla a rilasciarlo.

In una posizione seduta, sdraiata o in piedi, è sempre possibile rilasciare la tensione. Puoi praticare rilassamento totale, rilassamento profondo, in posizione seduta o sdraiata. Mentre guidi la tua auto, potresti notare la tensione nel tuo corpo. Sei desideroso di arrivare e non ti piace il tempo che passi a guidare. Quando arrivi a una luce rossa, sei desideroso che la luce rossa diventi una luce verde in modo che tu possa continuare. Ma la luce rossa può essere un segnale. Può essere un promemoria che c'è tensione in te, lo stress di voler arrivare il più rapidamente possibile. Se lo riconosci, puoi fare uso della luce rossa. Puoi sederti e rilassarti-prendi i dieci secondi in cui la luce è rossa per praticare la respirazione consapevole e rilascia la tensione nel corpo.

Quindi la prossima volta che ti fermi a un semaforo rosso, potresti voler rilassarti e allenarti il quarto esercizio: "Inspirando, sono consapevole del mio corpo. Espirando, rilasci la tensione nel mio corpo. "La pace è possibile in quel momento, e può essere praticata molte volte al giorno-sul posto di lavoro, mentre tu stai guidando, mentre cucini, mentre stai facendo i piatti, mentre si innaffia l'orto. È sempre possibile praticare la liberazione della tensione in te stesso.

5) Meditazione a piedi

Quando pratichi la respirazione consapevole, permetti semplicemente di respirare. Ne prendi coscienza e goditela. Effortlessness. La stessa cosa è vera con il camminare consapevole. Ogni passo è divertente Ogni passo ti aiuta a toccare le meraviglie della vita. Ogni passo è gioia. È possibile.

Quando pratichi la respirazione consapevole, permetti semplicemente di respirare. Ne prendi coscienza e goditela. Senza sforzo.

Non devi fare alcuno sforzo durante la meditazione camminata, perché è divertente. Tu sei lì, corpo e mente insieme. Sei pienamente vivo, pienamente presente nel qui e nell'ora. Ad ogni passo, tocchi le meraviglie della vita che sono in te e intorno a te. Quando cammini così, ogni passo porta alla guarigione. Ogni passo porta pace e gioia, perché ogni passo è un miracolo.

Il vero miracolo non è volare o camminare sul fuoco. Il vero miracolo è camminare sulla Terra, e puoi compiere quel miracolo in qualsiasi momento. Porta la tua mente al tuo corpo, diventa viva e realizza il miracolo del camminare sulla Terra.